Il Gp dell’Emilia Romagna a Imola rimane in F1 fino al 2025

Crediti foto: Aston Martin Aramco Cognizant Formula One Team ©

Il Gp di F1 Made in Italy dell’Emilia-Romagna, al Circuito Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola, rimarrà nel calendario della Formula 1 fino al 2025.

Il rinnovo con il circuito fa capire quanto ha fatto emozionare Imola nei Gp precedenti. Imola ha ospitato per la prima volta il Gran Premio d’Italia nel 1980, ma successivamente è diventata sede del Gran Premio di San Marino dal 1981 al 2006.

Il circuito è tornato come tappa di Formula 1 per il Gran Premio dell’Emilia Romagna nel 2020 ed ha continuato così per il 2021 e 22. Ora Imola si prepara per avere le vetture di F1 più veloci al mondo fino al 2025, tanti GP vedremo in quel tracciato.

LEGGI ANCHE: Niente più gare in Russia, cancellato il contratto.

Stefano Domenicali, Presidente e Amministratore Delegato della Formula 1, ha dichiarato:

“Sono lieto che continueremo la nostra eccellente partnership con Imola per il Gran Premio dell’Emilia Romagna fino al 2025. Il circuito è iconico e ha fatto parte della storia del nostro sport e hanno fatto un lavoro incredibile per ospitare due gare durante la pandemia. È un momento di orgoglio per i nostri tifosi italiani ospitare due gare e per tutti i nostri fan nel mondo vedere questo fantastico circuito nel calendario per il futuro. Voglio ringraziare tutti coloro che hanno contribuito a rendere possibile tutto questo e il lavoro della Regione Emilia-Romagna, in particolare il Presidente dell’Automobile Club d’Italia Sticchi Damiani, il Presidente dell’Emilia Romagna Stefano Bonaccini, il Ministero dell’Economia e delle Finanze, il Ministero degli Affari Esteri e il Comune di Imola. Siamo tutti impazienti di essere di nuovo a Imola in aprile per entusiasmare i nostri tifosi”.

Il Presidente dell’Automobile Club d’Italia Angelo Sticchi Damiani ha dichiarato:

“L’accordo di oggi sancisce la presenza del Gran Premio Rolex di Formula 1 del Made in Italy e dell’Emilia Romagna sull’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola fino al 2025. Imola, la sua grande storia e il forte legame del suo territorio con il mondo dei motori meritavano questo riconoscimento. Questo non è solo un grande successo per lo sport in Italia ma anche un grande arricchimento per la massima serie motoristica internazionale che da diversi anni ha confermato nel suo calendario una delle gare più difficili, ma anche la più grande, e quella più amata dai piloti e dai team. Naturalmente le lunghe trattative portate avanti dall’Automobile Club d’Italia sono riuscite a raggiungere l’obiettivo desiderato anche grazie all’importante sostegno ricevuto da diverse autorità locali. Tra tutti, vorrei sottolineare il lavoro entusiasta della Regione Emilia Romagna e del suo Presidente Stefano Bonaccini”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Next Post

Nuova CFMOTO 700CL-X SPORT: motore, freni e prezzo.

Mar Mar 8 , 2022
TweetSharePin La nuova CFMOTO 700CL-X SPORT, come detto dalla casa produttrice, è aggressiva, scattante, ma con un’ottima aderenza. Per merito all’impianto frenante e alle pinze freni Brembo con doppio disco all’anteriore 700CL-X Sport è il mix perfetto di stile, sportività e fascino.  La CFMOTO 700CL-X Sport porta avanti l’atmosfera retrò […]