Leclerc è già molto forte, ma lo sarà ancora di più, afferma Binotto.

Charles Leclerc

Dopo i massimi del 2019, che lo hanno visto conquistare sette pole position e due vittorie, Charles Leclerc è tornato con i piedi per Terra con un brutto colpo nel 2020. Ma nonostante ciò, il Team Principal Mattia Binotto credeva che i problemi della squadra permettessero a Leclerc di dimostrare le sue qualità di futuro team leader della Scuderia.

Leclerc ha segnato solo 98 punti nel 2020, rispetto ai suoi 264 del 2019. Ma nonostante l’evidente deficit di prestazioni tra la SF90 e la SF1000, Leclerc ha comunque realizzato alcune prestazioni straordinarie l’anno scorso.

LEGGI ANCHE: Parliamo di… La nuova coppia Leclerc-Sainz.

Ciò ha portato i suoi colleghi piloti a votare Leclerc il quarto miglior interprete della stagione, mentre i capi squadra lo hanno classificato come terzo migliore – una valutazione con cui Binotto sembrava concordare …

“Nella stagione generale, penso che sia stata un’anno importante per lui”, ha detto Binotto. “Molto difficile dal punto di vista della competitività della nostra macchina ma penso che in termini di leader della squadra si stia sviluppando da solo.

“Penso che Charles non abbia bisogno di dimostrare quanto è veloce; Penso che tutti sappiano quanto è bravo nella guida, in qualifiche, in gara, nelle condizioni difficili.”

Binotto ha evidenziato in particolare le qualità di Leclerc come motivatore della squadra, prevedendo che il monegasco – che quest’anno inizierà solo la sua quarta stagione in F1, insieme al nuovo acquisto della Ferrari Carlos Sainz – sarebbe diventato più forte nelle prossime stagioni.

“[Charles] è molto di supporto”, ha detto Binotto. “Capisce quando è il momento di supportare la squadra, quando è il momento di spingere, quando è il momento di … migliorare davvero. È consapevole che i risultati del futuro dipendono in qualche modo anche dal suo contributo. Penso che in questo sia davvero un leader; non solo come pilota si è sviluppato molto.

“Inoltre, ha imparato molto anche in termini di guida, gestione delle gomme, ritmo di gara, e penso che la sua capacità di guidare, sia migliorata ancora, durante la stagione stessa. Quindi, sono abbastanza sicuro che Charles sarà un pilota forte in futuro. È già molto forte, ma lo sarà ancora di più- e sicuramente anche il prossimo anno “.

La Ferrari cercherà di riprendersi dal difficile 2020, con il team che ha creato un nuovissimo propulsore per il 2021. Così, si spera che i tifosi Ferrari ritornano a gioire per la rossa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Next Post

AUDI A4 SEDAN

Mar Gen 19 , 2021
TweetSharePin PREZZO A PARTIRE DA € 37.000 Di serie: Abs Airbag alzavetro elettrici anteriori/ posteriori cerchi in lega chiusura centralizzata collegamento Usb comandi al volante della radio e del cambio computer di bordo controllo elettronico stabilità controllo elettronico trazione frenata automatica fari ad alta efficienza manettini poggiatesta posteriori predisposizione Bluetooth […]
audi a4 sedan