Haas F1 Team assumerà personale Ferrari.

Haas F1 Team

In futuro Haas F1 Team assumerà personale Ferrari, così la rossa snellisce il suo personale per soddisfare le restrizioni sui costi.

La Ferrari gode di uno stretto rapporto con il Team cliente Haas, fornendo alla squadra americana il propulsore, il cambio e tante altre parti. Inoltre, quest’anno correrà anche un pilota della Ferrari Driver Academy, Mick Schumacher.

Hanno anche assunto Simone Resta, Responsabile del telaio della Ferrari, anche se il suo ruolo specifico e i suoi doveri nel team americano devono ancora essere confermati dal capo Guenther Steiner.

E sembra, secondo il capo della Ferrari Mattia Binotto, che non sarà l’ultimo membro dello staff Ferrari a dirigersi in quella direzione, poiché il Cavallino Rampante cerca di ridistribuire i dipendenti.

MATTIA BINOTTO:

“Se devo ridurre la mia organizzazione, sono sicuramente più felice di sapere che quei ragazzi si stanno unendo alla Haas F1 Team e stanno rafforzando la loro squadra invece di essere semplicemente sul mercato o disponibili per qualsiasi altro team. Quindi questo è certamente il modo in cui guardiamo alle collaborazioni.

“Quelle persone saranno a Maranello in un edificio completamente separato dalla Scuderia Ferrari, quindi non avranno accesso all’edificio del cavallino. È separato e rimarranno in zona.

“Abbiamo cercato di creare nuove sinergie con i nostri team clienti che guardano al futuro. Avete visto di recente, ad esempio, che un tecnico senior come Simone Resta è stato trasferito nell’organizzazione Haas con un ruolo importante e significativo.

LEGGI ANCHE: Alfa Romeo Racing: annunciata la data di presentazione della C41.

“Non è l’unico che si trasferirà nell’organizzazione team americano. Qualche altro tecnico si muoverà, riducendo la nostra di organizzazione in richiesta per il budget cap, ma rafforzando in qualche modo l’organizzazione dei nostri clienti.

“Haas F1 Team è una squadra completamente indipendente rispetto alla Ferrari. Non è una squadra junior e non stiamo scambiando informazioni al di là di quanto è possibile dai regolamenti. E’ un’organizzazione completamente diversa, indipendente dalla Ferrari “.

Un afflusso di nuovo personale, con esperienza in una squadra di punta, potrebbe essere proprio ciò di cui Haas ha bisogno dopo una stagione 2020 difficile, finendo nono su 10 nel campionato costruttori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Binotto: "Il Terzo posto è l'obiettivo minimo per la Ferrari".

Ven Gen 22 , 2021
TweetSharePinPer gli standard Ferrari, la stagione 2020 è stata da dimenticare per il team italiano che ha concluso solo al sesto posto nel campionato costruttori. Ma il boss Mattia Binotto ha insistito sul fatto che il ritorno tra i primi tre sia “l’obiettivo minimo” per la Scuderia nel 2021. Ha […]