Binotto: “Il Terzo posto è l’obiettivo minimo per la Ferrari”.

Ferrari 2020

Per gli standard Ferrari, la stagione 2020 è stata da dimenticare per il team italiano che ha concluso solo al sesto posto nel campionato costruttori. Ma il boss Mattia Binotto ha insistito sul fatto che il ritorno tra i primi tre sia “l’obiettivo minimo” per la Scuderia nel 2021.

Ha aggiunto, tuttavia, che la Ferrari dovrà affrontare una dura battaglia, con l’Aston Martin e con la McLaren.

“Questa squadra è riuscita a finire seconda negli ultimi cinque anni tranne nel 2016 che è arrivata terza, quindi penso che il terzo posto non sia del tutto impossibile. E penso che dovrebbe essere almeno il nostro obiettivo minimo per la prossima stagione ”, ha detto Binotto.

LEGGI ANCHE: Sainz in pista con la Ferrari prima del previsto.

“Tuttavia, penso che finire terzo non sarà un lavoro facile. Arrivare terzi sarà difficile perché ci sono team come Racing Point [ora Aston Martin] che sono sicuro che saranno molto forti l’anno prossimo. Penso che la McLaren sarà di nuovo molto forte: hanno ottenuto un aggiornamento sul propulsore, quindi nel complesso penso che sarà un risultato difficile, ma credo comunque che come obiettivo minimo di squadra dovremmo cercare di raggiungerlo.

“È stato molto difficile per tutti noi, anche per me. È la peggiore stagione dal 1980, siamo arrivati ​​sesti nel [campionato] costruttori, quindi è stata una stagione molto difficile, anche più difficile del previsto “, ha aggiunto.

STAGIONE 2020

La scorsa stagione, la Ferrari ha concluso una serie di sei piazzamenti consecutivi nei primi tre posti assoluti, non riuscendo a vincere una gara per la prima volta dal 2016 e conquistando solo tre podi rispetto ai 19 del 2019.

“Lo scorso inverno sapevamo che la macchina alla fine non si sarebbe comportata come speravamo. Abbiamo capito molto rapidamente durante i test invernali che la macchina non sarebbe stata abbastanza veloce, ma non credo che ci aspettavamo una stagione complessivamente così difficile, non solo dal punto di vista delle prestazioni ma se guardiamo indietro a tutta la pandemia di Covid e tutte le situazioni che abbiamo dovuto affrontare ”, ha spiegato Binotto.

“Penso che torneremo ad essere competitivi con la power unit; non saremo i più lenti in campo.

“Il livello delle nostre prestazioni è stato inadeguato a quello che dovrebbe essere lo standard della Ferrari. Ne siamo molto delusi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Next Post

AUDI A6 SEDAN

Ven Gen 22 , 2021
TweetSharePin PREZZO A PARTIRE DA € 53.450 Di serie: Abs Airbag alzavetro elettrici anteriori/ posteriori cerchi in lega chiusura centralizzata comandi al volante della radio computer di bordo controllo arretramento in salita controllo elettronico stabilità controllo elettronico trazione cruise control fari ad alta efficienza frenata automatica manettini navigatore poggiatesta posteriori […]
Audi A6 Sedan