Ufficiale! Kevin Magnussen ritorna in F1 con la Haas nel 2022.

Crediti foto: Haas F1 Team

Kevin Magnussen ha firmato un contratto pluriennale con la Haas nel 2022 e fa un clamoroso ritorno in F1, questo in seguito alla decisione del team di separarsi da Nikita Mazepin prima dell’inizio della stagione.

Dopo aver guidato in F1 per McLaren (2014-15) e Renault (2016), Magnussen ha corso per Haas dal 2017 fino al suo addio dalla F1 alla fine della stagione 2020.

Il pilota danese si è poi trasferito negli Stati Uniti, e ha partecipato in IndyCar, e nel 2022 avrebbe dovuto unirsi alla squadra del Campionato del mondo Endurance della Peugeot.

Ma Magnussen, 29 anni, farà invece un ritorno inaspettato in Formula 1 per affiancare il secondo pilota Mick Schumacher per la prossima stagione, in seguito alla decisione di Haas – annunciata sabato scorso – di cancellare il contratto di Mazepin con effetto immediato.

LEGGI ANCHE: Mercedes pericolosa, versione B da paura ai test in Bahrain.

Guenther Steiner, Team Principal della Haas F1 Team:

“Sono lieto di dare il benvenuto a Kevin Magnussen di nuovo nell’Haas F1 Team. Quando cercavamo un pilota che potesse portare valore alla squadra, per non parlare della grande esperienza in Formula 1, Kevin è stata una decisione semplice per noi. La disponibilità immediata di Kevin significa che possiamo attingere a lui come risorsa per i test pre-stagionali insieme a Mick Schumacher e Pietro Fittipaldi. Pietro sarà il primo in questa settimana con mezza giornata di test di giovedì – questa è una grande opportunità per lui, con Mick e Kevin che faranno il resto prima del Gran Premio del Bahrain”.

Kevin è stato una componente chiave nei nostri precedenti successi, non ultimo quando entrambi abbiamo ottenuto i nostri migliori piazzamenti in Formula 1 nel 2018. L’anno scorso ha continuato a dimostrare di essere un pilota di auto da corsa d’élite aggiungendo vittorie e podi al suo curriculum. In quanto presenza veterana sia nel garage che nella sala di ingegneria, fornirà un solido punto di riferimento per noi con lo sviluppo in corso del VF-22. Non vediamo l’ora di dare il benvenuto a Kevin di nuovo questa settimana in Bahrain”.

Kevin Magnussen

“Ovviamente ero molto sorpreso, ma ugualmente molto entusiasta di ricevere la chiamata dall’Haas F1 Team. Guardavo in una direzione diversa rispetto ai miei impegni per il 2022, ma l’opportunità di tornare a gareggiare in Formula 1, e con una squadra che conosco molto bene, era semplicemente troppo allettante. Devo davvero ringraziare sia Peugeot che Chip Ganassi Racing per avermi rilasciato prontamente: entrambe sono grandi organizzazioni.

“Naturalmente, voglio anche ringraziare Gene Haas e Guenther Steiner per la possibilità di riprendere la mia carriera in Formula 1: so quanto siano competitivi entrambi e quanto siano desiderosi di tornare a gareggiare settimana dopo settimana. Abbiamo avuto una solida relazione e la nostra associazione positiva è rimasta anche quando me ne sono andato alla fine del 2020. Sono stato informato il più possibile sullo sviluppo del VF-22 e sul potenziale nel pacchetto. C’è del lavoro da fare ma sono entusiasta di farne parte. Non vedo l’ora di tornare al volante di una vettura di Formula 1 in Bahrain”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Next Post

Flavio Briatore torna in F1 come ambasciatore

Gio Mar 10 , 2022
TweetSharePin Flavio Briatore, imprenditore italiano, torna in F1 dopo la sua espulsione del 2009 come ambasciatore. La sua nuova avventura in Formula 1 inizia quest’anno. L’italiano Flavio Briatore torna nel mondo della F1 dopo che a settembre del 2009 la FIA lo aveva sanzionato con l’espulsione da tutti gli eventi organizzati […]