Red Bull e Budget Cap: arriva la decisione

Red Bull e Budget Cap
Crediti foto: Chris Graythen/Getty Images/Red Bull Content Pool

Red Bull e Budget Cap: Il team austriaco ha stipulato un accordo di violazione accettato (ABA) con la FIA a seguito di una violazione dei regolamenti finanziari del 2021.

Per la prima volta nella storia della F1, tutte e 10 le squadre sono state tenute a presentare i conti della loro spesa annuale contro il Cost Cap per il 2021 entro marzo.

Venerdì in Messico, la FIA ha annunciato che la Red Bull ha violato il regolamento.

“La Cost Cap Administration ha riconosciuto che la Red Bull Racing ha agito in modo cooperativo durante tutto il processo di revisione e ha cercato di fornire ulteriori informazioni e prove quando richiesto in modo tempestivo, questo è il primo anno di piena applicazione del regolamento finanziario e che non è un’accusa o una prova che la RBR (Red Bull Racing) abbia cercato in qualsiasi momento di agire in malafede, disonestamente o in modo fraudolento, né ha intenzionalmente nascosto alcuna informazione dall’amministrazione Cost Cap”, ha affermato la FIA.

LEGGI ANCHE: Gp Messico – l’Autodromo Hermanos Rodriguez rimarrà in F1 fino al 2025

“In queste circostanze, la Cost Cap Administration ha offerto a RBR un ABA per risolvere la questione. L’offerta è stata accettata da RBR”.

Nel riepilogo, è stato rivelato che Red Bull ha superato il limite di costo del 2021 di £ 1.864.000 o 1,6%, che è una violazione minore. Per quanto riguarda le sanzioni, la Red Bull deve pagare 7 milioni di dollari alla FIA entro 30 giorni dalla data di esecuzione dell’ABA.

Ricevono anche una penalità sportiva minore sotto forma di riduzione del 10% nei limiti assegnati ai test in galleria del vento limitati e ai limiti della dinamica dei fluidi computazionali (CFD) limitati.

In base alla posizione in campionato della Red Bull, il coefficiente utilizzato per calcolare la loro assegnazione scenderà dal 70% al 63%.

Red Bull sosterrà anche i costi sostenuti dalla Cost Cap Administration in relazione alla preparazione dell’ABA.

La FIA ha affermato che la decisione della Cost Cap Administration di entrare nell’ABA “costituisce la sua decisione finale sulla risoluzione della questione e non è soggetta ad appello”.

SEGUICI ANCHE SU INSTAGRAM

Se sei un appassionato di F1 prova a guardare questi prodotti su Amazon:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

FP1 Gp Messico 2022: Ferrari parte con una doppietta, Verstappen 4°.

Ven Ott 28 , 2022
FP1 Gp Messico 2022: Carlos Sainz e Charles Leclerc mettono le loro Ferrari subito in prima e seconda posizione. 3° e 4° posizione Perez e Verstappen. La Ferrari ha battuto le due Red Bull con Carlos Sainz che è stato il più veloce in 1:20.707, davanti di poco a Leclerc, […]
FP1 Gp Messico 2022: Ferrari parte con una doppietta, Verstappen 4°.

Ti può interessare anche...