Otmar Szafnauer TP di Alpine parla di Piastri e di cosa succederà

Otmar Szafnauer TP di Alpine parla di Piastri e di cosa succederà
Crediti foto: Alpine

Il Team Principal Alpine Otmar Szafnauer ha parlato della posizione del team con il pilota di riserva Oscar Piastri.

Dopo che Fernando Alonso ha deciso di lasciare Alpine, il team francese ha subito annunciato il pilota di riserva Piastri come sostituto dello spagnolo per il 2023. Poco dopo, Piastri ha rilasciato una dichiarazione sulle sue piattaforme di social media che contestava il comunicato stampa di Alpine e diceva: “Non guiderò per Alpine il prossimo anno”.

Mentre Alpine e Piastri si preparano ad andare davanti al FIA Contracts Recognition Board (CRB) per chiarire la situazione, a Szafnauer è stato chiesto se fosse fiducioso che la sentenza si sarebbe tenuta a favore della sua squadra.

“Molto. Ho visto entrambi i lati della discussione e siamo fiduciosi che Oscar abbia firmato con noi a novembre e ci sono alcune cose che devono essere nel contratto e sono fiducioso che siano lì”, ha detto Szafnauer ai microfoni di F1.com.

“Raramente mi piace parlare dei dettagli dei contratti dei piloti, ma posso dire due cose: una, sul contratto non c’era alcuna scadenza al 31 luglio – non c’è niente di tutto questo. Quella scadenza del 31 luglio che leggo di continuo è fittizia, non è nel contratto che ha firmato.

“E la durata del contratto è fino al 2024 con opzione a fine ’23. Quindi dirò solo quelle cose, ma c’è molto di più dentro. Come ho detto, non mi piace molto parlare di dettagli”, ha spiegato il boss dell’Alpine.

LEGGI ANCHE: Ufficiale! Audi entra nel mondiale di F1

Inoltre, Alpine aveva annunciato Piastri ma nel comunicato stampa non c’era alcuna sua dichiarazione, ma Szafnauer ha spiegato perché:

“L’ho detto a Oscar prima che fosse fatto l’annuncio, era nel simulatore, quindi sono andato a trovarlo, ha sorriso ed è stato grato, quindi abbiamo rilasciato tutto molto rapidamente.

Szafnauer ha affermato che il rapporto con il pilota di riserva dell’Alpine non è “vacillato”:

“È tornato a Enstone, sta guidando il nostro simulatore, aiutando con la configurazione dell’auto, e continuiamo a preparare Oscar in un modo non diverso da come abbiamo fatto in passato. La relazione non ha vacillato e si continua.

“Penso che andare al CRB sia il logico passo successivo quando credi di avere un contratto, un contratto valido, con un pilota e lui ha firmato qualcos’altro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

FP3, Gp Belgio 2022: Red Bull domina, Perez davanti a Verstappen.

Sab Ago 27 , 2022
TweetSharePin FP3, Gp Belgio 2022: Sergio Perez della Red Bull conclude la terza sessione di prove libere al primo posto davanti a Max Verstappen, solo terzo Carlos Sainz. Il miglior tempo della sessione l’ha stabilito Sergio Perez in 1:45.047 davanti di oltre un decimo e mezzo a Max Verstappen, che […]
FP3, Gp Belgio 2022: Red Bull domina, Perez davanti a Verstappen.