Honda e Red Bull insieme fino alla fine del 2025

Honda e Red Bull
Crediti foto: Mark Thompson/Getty Images/Red Bull Content Pool

Honda e Red Bull hanno annunciato un’estensione del loro accordo per i motori che li vedrà continuare la loro relazione fino alla fine del 2025.

La Honda si è ritirata dalla Formula 1 alla fine del 2021, dopo aver portato Max Verstappen della Red Bull al suo primo Campionato del Mondo di Formula 1.

La Red Bull Powertrains, una nuova società costituita dalla casa austriaca, ha quindi rilevato la proprietà intellettuale del motore Honda per cercare di sopperire all’addio del costruttore giapponese anche se quest’anno hanno avuto comunque l’aiuto dell’azienda nipponico nell’ambito di un accordo di supporto.

La partnership tecnica con Honda inizialmente doveva durare solo fino alla fine del 2023, ma ora durerà fino alla fine del 2025, quando entrerà in gioco una nuova serie di regolamenti sui propulsori.

Honda ha sottolineato che il suo accordo con Red Bull “non implica lo sviluppo di PU” né un’allocazione aggiuntiva di risorse e consentirà alla Honda di continuare a lavorare per raggiungere i propri obiettivi di carbon neutral.

LEGGI ANCHE: La differenza tra Blistering e Graining in F1

Helmut Marko, Consulente Red Bull Motorsport:

“Ringraziamo la Honda per la risposta positiva al lavoro insieme. Siamo entusiasti di continuare la nostra partnership in F1 fino alla fine del 2025 con il PU fornito da Honda. Finora abbiamo avuto una relazione di successo, vincendo il campionato piloti nel 2021 e attualmente guidando la classifica piloti e squadre, con l’obiettivo di assicurarci entrambi i titoli 2022”.

Christian Horner, Team Principal della Red Bull:

“La partnership di Red Bull con Honda è stato un incredibile successo e siamo lieti che ciò continuerà fino alla fine dell’attuale era dei regolamenti FIA delle power unit nel 2025”.

Il CEO di Honda Racing Corporation Koji Watanabe:

“Abbiamo deciso di continuare a supportare Red Bull Power Trains in Formula 1 attraverso HRC, a seguito della richiesta di Red Bull di estendere il nostro attuale accordo, che HRC può soddisfare con le sue risorse esistenti. Ancora una volta, miriamo a utilizzare il nostro coinvolgimento nell’apice del motorsport per lo sviluppo delle tecnologie e della nostra forza lavoro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Next Post

Gp d'Ungheria di F1 2022: Recensione gara

Mar Ago 2 , 2022
TweetSharePin F1 2022-La Serie: Recensione del Gp d’Ungheria del 2022. Oggi andremo a recensire la tredicesima gara della stagione 2022 di F1, trattando la corsa come se fosse una puntata di una serie TV. TRAMA Russell era in testa con le gomme morbide e si è fermato ai box al […]

Motor Racing League plugin by Ian Haycox