Gp dell’Olanda F1 2022: 6 curiosità sul Gp e il suo circuito.

Gp Olanda F1 2022
Crediti foto: F1.com

E siamo arrivati alla quindicesima gara di questa stagione di F1 2022, il Gp dell’Olanda è alle porte e per prepararci al meglio, come in ogni Gp, vi racconto qualche curiosità che forse ancora non sapete su questo gran premio e il suo circuito.

Nel 2021 torna nel calendario di F1 dopo 36 anni di stop

Il Gp dell’Olanda entra la prima volta in F1 nel 1952 e ci rimane fino al 1985. Nel 2019, la Formula Uno annuncia che il campionato di Zandvoort sarebbe dovuto tornare nel 2020 dopo ben 35 anni di stop. Ma a causa della pandemia, l’attesa si è prolungata di un anno e quindi torna ufficialmente nel 2021.

LEGGI ANCHE: Circuito Gp Olanda di F1 del 2022

L’ultimo Gp di Zandvoort nel 1985 fu vinto da Niki Lauda

L’ultimo Gran premio, nel 1985, prima della lunga pausa, fu vinto da Niki Lauda con Mclaren.

Nel 1975 Montezemolo viene investito in Pit lane

Durante il Gp nel 1975, Montezemolo viene investito in Pit-lane da Petterson con la Lotus, procurandogli delle fratture a braccio e caviglie.

Incidenti mortali sul circuito di Zandvoort

Su questo circuito persero purtroppo la vita due piloti, Piers Courage nel 1970 e Roger Williamson nel 1973.

La Ferrari con più vittorie a Zandvoort

La Ferrari è la Scuderia con più vittorie a Zandvoort, con 8 vittorie davanti alla Lotus con 6 e Mclaren con 3.

Il record del giro veloce lo detiene Lewis Hamilton

Lewis Hamilton, nel 2021 con Mercedes, stabilisce il giro più veloce che è di 1:11.097.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

A Zandvoort si rischia con il DRS, si sfrutta il banking

Mer Ago 31 , 2022
TweetSharePin La mappa ufficiale del circuito di Zandvoort in Olanda mostra un allungamento del DRS, infatti sembra che si potrà usare anche nell’ultima curva in banking. Nella prima prova libera del Gp d’Olanda, che avrà luogo alle 12:30, la F1 sperimenterà l’allungamento della zona DRS. Percorrere il banking dell’ultima curva […]
A Zandvoort si rischia con il DRS, si sfrutta il banking