F1: Gli Highlights del Gp del Giappone 2022

F1: Gli Highlights del Gp del Giappone 2022
Crediti foto: Scuderia Ferrari

F1: Gli Highlights del Gp del Giappone 2022. Domenica 9 ottobre si è disputato il secondo Gran Premio asiatico della Formula Uno, quello in Giappone. E di momenti da ricordare c’è ne sono stati, ve li racconto.

Max Verstappen si aggiudica il titolo di campione del mondo per la seconda volta.

Ebbene sì, questo Gran Premio è diventato memorabile per il pilota della Red Bull, Max Verstappen che grazie alla sua vittoria e alla penalità di 5 secondi inflitta a Charles Leclerc, il giovane olandese ha conquistato il suo secondo titolo di campione del mondo di F1. Era solo questione di tempo..

LEGGI ANCHE: Leclerc sul Gp Giappone 2022: “Ho dato tutto”

La pioggia a Suzuka

Dopo un Gp il Singapore, anche quello a Suzuka è stato bagnato. La gara infatti è cominciata per poi essere fermata con bandiera rossa dopo l’incidente di Sainz. La pioggia insistente e la poca visibilità dei piloti non permetteva di gareggiare. Ricomincia dietro Safety Car dopo qualche ora.

L’incidente di Carlos Sainz lo porta al ritiro.

Il pilota della Ferrari nei primissimi giri di gara, va a finire contro le barriere perché probabilmente è scivolata su una pozzanghera d’acqua, data la pioggia continua. Questo ha poi portato alla bandiera rossa e sospendere la gara finché le condizioni non sarebbero migliorate. La corsa poi finisce con il cronometro e non più a giri.

Charles Leclerc perde il secondo posto per colpa di una penalità di 5 secondi.

Il pilota monegasco partiva secondo dietro Verstappen. Al via, dopo una buona partenza tenta subito il sorpasso sull’olandese che però non gli riesce e deve accodarsi, non riuscendo più a stargli dietro. Purtroppo le sue gomme si degradano molto velocemente, tanto che verso la fine della gara, Perez lo raggiunge e inizia una lotta tra i due, dove Leclerc difende molto bene la sua posizione, nonostante un lungo che lo porta fuori pista. Purtroppo però, nonostante non abbia avuto alcuno vantaggio la FIA lo penalizza con 5 secondi di penalità che gli fanno perdere la seconda posizione e lo indietreggiano al terzo posto. Questo permette anche a Max di diventare Campione del Mondo proprio in questo Gran Premio.

Sebastian Vettel arriva sesto nel suo circuito preferito.

Il Gp del Giappone è stato molto speciale per il pilota Aston Martin, Sebastian Vettel, che ha fatto una gara pazzesca conquistando il sesto posto in quello che è il suo ultimo Gran Premio nel suo circuito del cuore, a Suzuka.

La rabbia di Pierre Gasly.

Il Gran Premio di Suzuka è stato per Pierre Gasly, pilota Alphatauri un insieme di paura e tanta rabbia. Dopo l’incidente di Carlos Sainz la FIA mette bandiera gialla per poi, mettere poco dopo bandiera rossa per fermare la gara a causa della poca visibilità in pista. Succede però che mentre Gasly stava tornando alla Pit-Lane, si trova in pista un trattore per togliere la monoposto Ferrari. Il pilota Alphatauri diventa fuorioso, perché la prima cosa che gli è venuta in mente è stato l’incidente dell’amico Jules Bianchi nel 2014, che andò a finire sotto la gru che stava togliendo anche lì una monoposto dalla ghiaia.

La cosa ancor più pericolosa è che il trattore era in strada. Il pilota francese si è detto molto spaventato e arrabbiato perché bisognerebbe imparare dal passato. Sarebbe bastato un minuto in più per far arrivare tutte le macchine nella Pit-Lane e poi far andare il mezzo. Ha anche aggiunto che non c’è stato rispetto per Jules, la sua famiglia e gli stessi piloti. Il rischio di questo sport è già molto elevato, bisognerebbe metterli più in sicurezza e così non è stato. Ci auguriamo che non succeda mai più.

SEGUICI ANCHE SU INSTAGRAM

Se sei un appassionato di F1 prova a guardare questi prodotti su Amazon:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Red Bull e Budget Cap: hanno violato il regolamento di F1

Lun Ott 10 , 2022
TweetSharePin Red Bull e Budget Cap: Dopo il rinvio arriva ufficialmente il comunicato FIA che dichiara la violazione dei regolamenti di Red Bull e Aston Martin. Dopo il rinvio, prima del 30 Settembre e poi del 5 Ottobre, arriva finalmente il comunicato FIA sul Budget Cap. Due team di F1 […]
Red Bull e Budget Cap: hanno violato il regolamento di F1