Binotto sulle prestazioni del Gp d’Olanda 2022: “Non è la prima volta che accade”.

Binotto sulle prestazioni del Gp d'Olanda 2022
Crediti foto: Scuderia Ferrari

Mattia Binotto, Team Principal Ferrari, ha parlato delle spiacevoli prestazioni avuti durante il Gp d’Olanda del 2022 e dichiara che non è la prima volta che accade.

Charles Leclerc è partito secondo e l’ha mantenuta solidamente fino al secondo pit stop, che però arriva poco prima della Virtual Safety Car causata da Yuki Tsunoda.

Questo ha permesso alle due Mercedes – che hanno pittato in regime di VSC – di passare davanti al monegasco senza doverlo superare in pista.

LEGGI ANCHE: Classifica mondiale di F1 dopo il GP d’Olanda del 2022

Nel finale la Safety Car causata da Valtteri Bottas ha rimesso Charles in condizione di andare all’attacco e lui è riuscito a passare una Mercedes, quella di Lewis Hamilton che non ha deciso di cambiare gomme in regime di safety car. Terza piazza, quindi, per Charles Leclerc.

Invece, per Carlos Sainz la gara si è messa male fin dal primo pit-stop. Infatti, lo spagnolo è stato chiamato all’ultimo momento e quando è arrivato nella piazzola dei box mancava una gomma. Carlos ha perso circa nove secondi e con essi diverse posizioni.

Durante il periodo di Safety Car, Sainz è stato richiamato in pit lane, però all’uscita della piazzola dei box lo spagnolo ha dovuto rallentare per evitare un meccanico McLaren, però sopraggiungeva l’Alpine di Fernando Alonso che ha dovuto rallentare per non tamponare la Ferrari. L’episodio è stato sanzionato come unsafe release, cinque secondi per Sainz. A fine gara Carlos chiuso quinto ma la penalità lo ha fatto scivolare all’ottavo posto finale.

Mattia Binotto, Team Principal Ferrari, sul Gp d’Olanda 2022:

“Non possiamo essere soddisfatti della gara di oggi. Dopo delle buone qualifiche, la vettura non ha avuto il passo per vincere e purtroppo non è la prima volta che accade nell’ultimo periodo. Dobbiamo approfondire le nostre analisi perché la differenza di prestazione che si è vista tra qualifiche e corsa dimostra che non siamo riusciti a sfruttare bene il potenziale della vettura.”

Il Boss del team di Maranello ha poi parlato di Monza:

“Ora arriva Monza, dove ci aspetta l’abbraccio dei nostri tifosi. Sappiamo di poter contare sempre sul loro supporto e sarà bellissimo rivedere finalmente le tribune dell’Autodromo gremite dopo le limitazioni degli scorsi anni a causa del Covid. Daremo il massimo per rendere i nostri sostenitori fieri di noi anche se sappiamo già che non sarà una gara facile visto il livello di competitività dei nostri avversari.”

LEGGI ANCHE: Pagelle Gp d’Olanda di F1 2022

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Sainz sul Gp d'Olanda 2022: "Non avrei potuto fare nulla di diverso".

Lun Set 5 , 2022
TweetSharePin Carlos Sainz ha avuto un Gp d’Olanda del 2022 molto difficile, partiva terzo e ha concluso solo in ottava posizione. La gara di Carlos Sainz si è messa male fin dal primo pit-stop. Infatti, lo spagnolo è stato chiamato all’ultimo momento e quando è arrivato nella piazzola dei box […]
Sainz sul Gp d'Olanda 2022: "Non avrei potuto fare nulla di diverso".