Leclerc: “Devo migliorare il primo giro”.

Ivan Demasi

Avendo comodamente avuto la meglio su Sebastian Vettel nell’ultima stagione insieme come compagni di squadra, alla fine dell’anno Charles Leclerc si è dichiarato “abbastanza soddisfatto” della sua prestazione nel 2020. Ma il monegasco punta comunque a migliorare il suo primo giro in lotta per la prossima stagione, dopo una serie di costosi incidenti quest’anno.

Alla sua terza stagione di Formula 1, Leclerc è stato comodamente il più forte dei due piloti Ferrari nell’inguardabile SF1000, in un anno difficile per la Scuderia.

Ha preso due podi contro quello di Vettel, ha collezionato 11 presenze in Q3 contro le sole tre di Vettel, mentre nella classifica piloti, Leclerc è finito ottavo contro il tredicesimo posto di Vettel.

“È stata una stagione faticosa, ma guardando indietro, sono abbastanza soddisfatto”, ha detto Leclerc. “A livello personale, sono cresciuto molto e penso che sia stata una buona stagione personalmente.

“Con la mia prestazione, sono molto felice. Ho corso un bel po ‘di rischi quest’anno, ma la maggior parte delle volte hanno dato i loro frutti e oggi quando vedo il campionato, non è che ci sia molto di più che avrei potuto fare, sono molto felice di questo anno.”

Una crepa nell’armatura di Leclerc – forse derivante dalle posizioni di partenza medie inferiori delle Ferrari quest’anno – è stata la sua tendenza a essere troppo spericolato nei primi giri, facendolo scontrare con il suo compagno di squadra alla curva 3 del Gran Premio della Stiria, e aver fatto ritirare Verstappen nel Gran Premio di Sakhir.

Ma Leclerc ha detto che stava cercando di sfruttare e affinare quella tendenza aggressiva al primo giro, piuttosto che eliminarla del tutto andando avanti.

“Penso di aver guadagnato molto in alcune gare al primo giro, il che mi ha aiutato a guadagnare molti punti quest’anno”, ha detto Leclerc. “Succede che a volte semplicemente non va a modo mio. Non l’ha fatto [a Sakhir], e non lo è stato in Austria all’inizio dell’anno, ma alla fine ho anche guadagnato molti punti con quello.

“Cercherò di scegliere meglio i combattimenti, perché ovviamente guadagnare una posizione su Max [a Sakhir] non ci avrebbe portato in una posizione migliore perché Max era comunque più veloce di noi. Ma comunque, è passato ed è così. Imparerò da questo, e basta. “

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

LE 5 AUTO ELETTRICHE PIU ECONOMICHE

Il mondo sta diventando sempre più green, e noi dobbiamo […]