Le 5 rimonte nel mondiale più incredibili della F1

F1 rimonte mondiale
Crediti foto: Mercedes AMG F1/LAT Images

In questa stagione 2022 della F1 il mondiale è in mano a Max Verstappen, distante dal rivale Charles Leclerc di 116 punti a sei gare dalla fine, ma è anche vero che niente è impossibile finché non lo dice la matematica, perché di rimonte clamorose in questo sport c’è ne sono state.

Con un inizio stagione molto positivo, il pilota della Ferrari, Charles Leclerc aveva fatto credere che in questa stagione si avrebbe lottato per il titolo con il Campione del 2021, Max Verstappen. Purtroppo poi tra affidabilità, sbagli e strategie, Leclerc ha dovuto lasciare il primo posto in classifica piloti conquistato nelle prime gare al rivale della RedBull che ora è ben distante di 116 punti. Vero che i numeri ancora non danno vittoria assicurata al giovane olandese, ma è molto improbabile che il numero 16 della Ferrari possa recuperare.

Anche se nella storia della F1 di rimonte nel mondiale iconiche c’è ne sono state, non a una distanza di punti così importante, ma ve ne voglio menzionare cinque, perché in Formula Uno ogni tanto si possono fare magie.

La rimonta di James Hunt nel 1976

Hunt dopo la nona gara (Gp di Gran Bretagna) di sedici si trova a 35 punti da Niki Lauda. Diventa Campione del mondo con Mclaren con un punto di vantaggio sullo stesso Lauda.

La rimonta di Nelson Piquet nel 1981

Il pilota della Williams dopo il Gp di Gran Bretagna (9 di 15) si trova a 17 punti da Carlos Reutemann. Vince il mondiale con un punto di vantaggio su Reutemann.

La rimonta di Keke Rosberg nel 1982

Il pilota finlandese, padre di Nico Rosberg (anche lui ex pilota di F1), nel 1982, vince il mondiale dopo una rimonta di 16 punti (2 gara di 16) con Williams con 1 punto di vantaggio su Didier Pironi e John Watson. La cosa affascinante è che si aggiudica il titolo mondiale con solo una vittoria in tutta la stagione (nel Gp di Svizzera).

LEGGI ANCHE: Quiz F1 – Indovina il circuito [PARTE 2]

La rimonta di Kimi Raikkonen nel 2007

Dopo il Gp degli USA (7 di 17) si trova a 26 punti da Lewis Hamilton, con il vincitore che prendeva solo 10 punti. Diventa campione del mondo con Ferrari con un punto di vantaggio su Hamilton e Alonso.

La rimonta di Sebastian Vettel nel 2012

Il pilota tedesco si trova a 44 punti da Alonso dopo il Gp di Germania (10 di 20) e vince il Mondiale con RedBull con 3 punti di vantaggio su Alonso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Test pre-stagionali di F1 2023, ecco le date

Mer Set 28 , 2022
TweetSharePin Sarà il Bahrain ad ospitare l’unica sessione di test pre-stagionali di F1 del 2023, le nuove monoposto scenderanno in pista dal 23 al 25 febbraio. Giorni scorsi la F1 aveva annunciato e presentato il calendario 2023 dove si avranno ben 24 gare, tra cui 6 di esse avranno il […]
Test pre-stagionali di F1 2023, ecco le date