Crisi dei semiconduttori: cosa sono e a cosa servono.

“Crisi dei semiconduttori”, questa è la frase che stiamo sentendo di più in questo momento. La mancanza di questo materiale rallenta enormemente la produzione di tutti i circuiti elettronici, quindi anche di tutti i settori che ne usufruiscono.

Questo materiale permette il funzionamento di televisori, smartphone, frigoriferi, auto, console e anche aerei. Ma, perché se ne parla solo adesso? Questa nuova chiacchera arriva dalla crescita esponenziale della domanda di prodotti elettronici causata dalla pandemia da Covid-19.

La domanda è aumentata per via dell’acquisto di nuovi dispositivi e i fornitori di parti elettroniche hanno riprogrammato la produzione di semiconduttori per stare al passo con le richieste del mercato, puntando così su componenti per computer portatili, tablet e smartphone. Questa costante richiesta ha portato alla crisi dei semiconduttori. E ora, quelli che ne sono rimasti più “fregati” sono le case automobilistiche, infatti, gli sono rimasti solo pochi componenti.

E per testimoniare questa mancanza pochi minuti fa è stata pubblicata la notizia del rinvio della presentazione della nuova Maserati Grecale.

LEGGI ANCHE: La presentazione della nuova Maserati Grecale posticipata al 2022.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Next Post

Flavio Briatore ritorna in F1.

Mar Ott 19 , 2021
TweetSharePinFlavio Briatore, ex manager di Beneton e Renault, compare in un video Instagram insieme al capo di F1 Stefano Domenicali. Nel profilo Instagram ufficiale di Flavio Briatore è comparso un video con Stefano Domenicali. “State sintonizzati” questo dice il boss della F1. LEGGI ANCHE: Svelato il calendario ufficiale della stagione […]