Red Bull: accordo per usare i motori Honda fino al 2025.

Red Bull honda

Red Bull e AlphaTauri continueranno ad avere i motori Honda fino al 2025. Infatti, il costruttore con base a Milton Keynes è riuscita a trovare un accordo per tenere la P.U giapponese nonostante il produttore abbia deciso di lasciare il campionato alla fine di questa stagione.

La Honda lo scorso ottobre ha annunciato che lascerà la F1 alla fine del 2021, lasciando Red Bull e AlphaTauri senza motori.

A seguito della notizia, il Team del toro ha avviato delle trattative con Honda per trovare un modo per continuare a utilizzare le loro tecnologie. L’accordo si è trovato grazie al congelamento dei motori per il 2022.

LEGGI ANCHE: F1: Ufficiale il congelamento dei motori per il 2022.

I quattro volte campioni del mondo hanno formato una nuova società – Red Bull Powertrains Limited – per gestire il progetto. La nuova divisione sarà gestita a Milton Keynes.

RED BULL

Helmut Marko, consigliere di Red Bull Motorsport, ha detto:

“Abbiamo discusso di questo argomento con Honda per un po ‘di tempo e, a seguito della decisione della FIA di congelare lo sviluppo del propulsore dal 2022, potremmo finalmente raggiungere un accordo sull’uso continuato dei propulsori ibridi Honda”.

“Siamo grati per la collaborazione della Honda in questo senso e per aver contribuito a garantire che sia la Red Bull Racing che la Scuderia AlphaTauri continuino ad avere Power Unit competitive.

“La creazione di Red Bull Powertrains Limited è una mossa coraggiosa di Red Bull, ma è una mossa che abbiamo fatto dopo un’attenta e dettagliata considerazione. Siamo consapevoli dell’enorme impegno richiesto ma crediamo che la creazione di questa nuova società sia l’opzione più competitiva per entrambe le squadre. “

Il Team Principal della Red Bull Christian Horner, ha aggiunto:

“Questo accordo rappresenta un passo significativo per la Red Bull nel suo viaggio in Formula 1. Siamo stati comprensibilmente delusi quando Honda ha deciso di lasciarci, poiché il nostro rapporto ha prodotto un successo immediato, ma siamo grati per il loro supporto nel facilitare questo nuovo accordo.

“Honda ha investito in modo significativo nella tecnologia ibrida per garantire la fornitura di propulsori competitivi a entrambe le squadre. Ora iniziamo il lavoro per portare in casa la divisione Power Unit e integrare le nuove strutture e il personale nel nostro Technology Campus. Nel frattempo, siamo completamente concentrati sul raggiungimento dei migliori risultati possibili in quella che sarà l’ultima stagione della Honda come fornitore ufficiale di motori”.

LEGGI ANCHE: 5 record di F1 che possono essere battuti nel 2021.

HONDA

Koji Watanabe, Chief Officer Brand and Communication Operations di Honda, ha dichiarato:

“Honda è lieta che, in seguito alla nostra decisione di lasciare la Formula 1 alla fine del 2021, siamo stati in grado di raggiungere un accordo per i due team di proprietà della Red Bull per l’utilizzo della nostra “F1 PU technology” in F1 dopo il 2021.

“Siamo pienamente impegnati nel nostro obiettivo di Honda a zero emissioni di carbonio entro il 2050, motivo per cui stiamo deviando le nostre risorse di F1 verso questo nuovo obiettivo. Tuttavia, come azienda che è stata coinvolta nella Formula 1 per diversi decenni, abbiamo ritenuto che fosse la cosa giusta da fare per aiutare le nostre due squadre attuali e in effetti lo sport nel suo insieme.

“Consentendo a Red Bull Racing e alla Scuderia AlphaTauri di utilizzare la nostra “F1 PU technology”, dovrebbe garantire loro la possibilità di gareggiare in modo competitivo, il che è positivo anche per lo sport e i fan”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Next Post

Hyundai svela gli interni dell'attesissima IONIQ 5.

Lun Feb 15 , 2021
TweetSharePinHyundai Motor Company ha rilasciato oggi una nuova immagine, rivelando gli interni dell’attesissima IONIQ 5, che farà la sua anteprima mondiale il 23 febbraio 2021. “IONIQ 5 è una dichiarazione di design che offre uno sguardo ottimista su ciò che i clienti possono aspettarsi nella nuova era dei veicoli elettrici. […]