Pirelli svela le mescole per la stagione di F1 2021.

Pirelli

Pirelli ha rivelato le mescole con cui consentirà alle squadre di scegliere nei 23 Gran Premi nella stagione di F1 2021.

La selezione include le scelte per due nuovi eventi per la Formula 1 nel 2021, il Gran Premio dell’Arabia Saudita il 5 dicembre e il Gran Premio d’Olanda il 5 settembre. Mentre sia per il Gran Premio del Brasile che quello dell’Azerbaigian avranno mescole più morbide rispetto all’ultima volta.

Pirelli ha deciso di annunciare ora le mescole per “aiutare i team e i piloti con la loro pianificazione”, afferma il responsabile Pirelli di F1 Mario Isola. Inoltre, ha aggiunto che consentirebbe anche “la massima flessibilità per ogni imprevisto, poiché il calendario potrebbe cambiare a causa delle restrizioni del Covid-19, come abbiamo visto lo scorso anno ”.

LEGGI ANCHE: Calendario di F1 2021.

Pirelli schiererà mescole più dure nel 2021 rispetto a quelle utilizzate nella stagione 2020, avendo visto i carichi estremi registrati lo scorso anno. Un altro cambiamento chiave sarà che Pirelli potrà cambiare le scelte delle mescole entro 15 giorni da un evento, a differenza del periodo di 14 settimane precedentemente utilizzato per le gare fuori Europa e di otto settimane per le gare europee.

Inoltre, in questa stagione tutti i piloti riceveranno due set di hard, tre set di medium e otto set di soft ad ogni gara, cosa che l’anno scorso non si poteva fare.

Queste le mescole che Pirelli ha scelto per la stagione di F1 2021.

ECCO LE PAROLE DI MARIO ISOLA

“Le selezioni stesse sono nel complesso simili allo scorso anno (o al 2019, nel caso di gare non disputate nel 2020), il che significa che i team dovrebbero avere molti dati su cui fare affidamento”, ha aggiunto Isola. “Ma abbiamo due gare in cui le mescole sono più morbide. Il primo è l’Azerbaijan, dove l’ultima volta non è stata utilizzata la nostra gomma dura C2, quindi ora stiamo andando con la selezione più morbida di tutte: C3, C4 e C5.

“Poi abbiamo il Brasile, dove quest’anno prenderemo la C2, C3 e C4, poiché la C1 selezionata 2 anni fa come la scelta più dura non ha mostrato un vantaggio particolarmente grande in termini di usura rispetto al mezzo. In entrambi i casi, la mescola più morbida potrebbe portare a una maggiore varietà di strategie di gara “.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Pietro Fittipaldi rimarrà test driver della Haas anche nel '21.

Sab Feb 20 , 2021
TweetSharePinIl nome Fittipaldi rimarrà in Formula 1 anche in questa stagione con la notizia che Pietro continuerà nel suo ruolo di collaudatore e pilota di riserva della Haas per la seconda stagione consecutiva … Il 24enne ha fatto il suo debutto al Gran Premio di Sakhir la scorsa stagione in […]