Lamborghini Urus Performante, 666 CV da urlo

Lamborghini Urus Performante, 666 CV da urlo
Crediti foto: Lamborghini

A circa un mese dalla presentazione del nuovo SUV Ferrari, Lamborghini risponde presentando Urus Performante e alza l’asticella della sportività e delle prestazioni dei Super SUV.

Urus Performante si è già aggiudicata un nuovo record nella categoria SUV di serie sul percorso della Pikes Peak International Hill Climb, tagliando il traguardo a 4.302 m in 10:32.064, battendo il precedente record del 2018 di 10:49.902.

Design

Il paraurti anteriore e lo splitter in fibra di carbonio esibiscono linee inedite e risolute: nuove prese d’aria anteriori nere migliorano la capacità di raffreddamento del motore.

Un nuovo condotto convoglia il flusso d’aria sulle ruote anteriori, seguendo lo schema di un design aerodinamico che mira a ridurre la resistenza, mentre la nuova presa d’aria sul cofano contribuisce all’efficienza aerodinamica complessiva e favorisce il raffreddamento del motore. Lo spoiler posteriore con pinne laterali in fibra di carbonio di nuova progettazione aumenta la deportanza posteriore di Urus Performante del 38%.

Nuove molle in acciaio abbassano il telaio di Performante di 20 mm, con una carreggiata più ampia di 16 mm, su cui passaruota maggiorati in fibra di carbonio abbracciano le nuove ruote leggere forgiate opzionali da 23” o da 22” con colonnette in titanio e pneumatici Pirelli.

Di profilo, le linee più basse di Urus Performante sono accentuate dal frontale prominente e da alettone e paraurti posteriori che ne aumentano la lunghezza complessiva di 25 mm. Lo spoiler posteriore con pinne in fibra di carbonio si ispira al look di Aventador SVJ e contribuisce a migliorare i livelli di deportanza.

LEGGI ANCHE: Porsche in F1? Registrato un misterioso marchio

Interni

Gli interni della versione di serie sono in Alcantara Nero Cosmus, con cuciture dei sedili che compongono un nuovo motivo esagonale, “Performante Trim”.

Soluzioni opzionali dedicate per colori e finiture includono l’estensione della Performante Trim a porte, rivestimento del tetto, schienale dei sedili e pannello posteriore, con ulteriori personalizzazioni Ad Personam con dettagli in fibra di carbonio opaca, maniglie porte rosse e battuta inferiore porta customizzata con logo Ad Personam.

Il volante in pelle e Alcantara è rifinito in nero opaco mentre la finitura interna degli elementi in alluminio è in nero anodizzato. Scegliendo il pacchetto opzionale “Dark Package”, il trattamento nero opaco può essere esteso ad altri dettagli interni come le leve del “Tamburo”, il centro di controllo di Urus, che ospita comandi come il pulsante Start/Stop e il selettore delle modalità di guida.

Una nuova veste grafica per l’interfaccia HMI, con un design dedicato a Urus Performante, caratterizza sia il display della console centrale che l’ampio arco del quadro strumenti.

Motore

La potenza di Performante è stata incrementata di 16 CV per arrivare a 666 CV, mentre il peso è stato ridotto di 47 kg, per ottenere il miglior rapporto peso-potenza nel suo segmento 3,2.

Bastano 3,3 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h e 32,9 metri per passare da 100 km/h all’arresto completo. Urus Performante genera 850 Nm di coppia a regimi da 2.300 a 4.500 giri/min, con capacità di accelerazione longitudinale incredibili che portano a raggiungere una velocità massima di 306 km/h abbinata a reattività, manovrabilità e stabilità.

GALLERIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Gara, Gp Austria 2022: Bagnaia vince ancora una volta, secondo Quartararo

Dom Ago 21 , 2022
TweetSharePin Gara, Gp Austria 2022: Francesco Bagnaia vince ancora una volta, terza vittoria consecutiva per un fantastico Pecco. Seconda posizione per Fabio Quartararo davanti a Jack Miller. In partenza Pecco Bagnaia è riuscito a sfilare Enea Bastianini, poi ritirato per problemi. Dalla partenza Pecco è sempre rimasto in testa, anche […]
Gara, Gp Austria 2022: Bagnaia vince ancora una volta, secondo Quartararo