Audi skysphere concept: l’auto del futuro.

Audi ha svelato il primo membro di una nuova famiglia di concept car, una roadster. Audi skysphere concept è il nome della cabriolet elettrica a due porte le cui linee portano direttamente al design Audi del futuro.

ESTERNI

La parte anteriore presenta chiaramente il tipico single frame dell’Audi e l’emblema illuminato dal design tridimensionale con i quattro anelli. L’intero Singleframe e anche le superfici adiacenti sui lati sono progettate con elementi a LED bianchi.

Anche la parte posteriore è dominata da una superficie a LED a controllo digitale che si estende su tutta la larghezza del veicolo. Innumerevoli LED rossi sono sparsi come rubini sulla superficie posteriore verticale. Lateralmente si vede la linea della fiancata che si allarga fino al posteriore e si crea un grande parafango.

INTERNI

Gli interni sono stati studiati per la comodità del conducente. Di conseguenza, elementi di comando come volante e pedali possono essere ruotati in una posizione invisibile e quindi completamente rimossi dall’interno.

Privo di controlli, l’interno appare come un ambiente luminoso e spazioso. Invece, se il concept Audi skysphere viene utilizzato in modalità di guida, l’interno si trasforma in una cabina di guida. Il guidatore troverà tutti i comandi, compreso volante e pedaliera, nella posizione che più gli si addice.

Le grandi superfici dei monitor touch – larghe 1415 mm, alte 180 mm – sul cruscotto e nella parte superiore della console centrale sono utilizzate per azionare il veicolo e i sistemi di infotainment. In modalità Grand Touring, può essere utilizzato per visualizzare contenuti da Internet, videoconferenze o film in streaming.

LEGGI ANCHE: Giro Record al Nürburgring per la nuova Audi RS 3 Sedan.

POTENZA E AUTONOMIA

Un totale di 465 kilowatt di potenza e 750 Newton metri di coppia eroga la roadster, che pesa circa 1.800 chilogrammi. La distribuzione del peso di circa il 60 percento sull’asse posteriore elettrico si traduce in un’ampia trazione e un’accelerazione da 0 a 100 km/h in soli quattro secondi.

La capacità della batteria è superiore a 80 kWh, offrendo all’auto un’autonomia di oltre 500 chilometri secondo lo standard WLTP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Next Post

FP2 del Gp d'Austria: In condizioni difficili Lecuona domina la seconda prova libera.

Ven Ago 13 , 2021
TweetSharePinFP2 del Gp d’Austria: In condizioni da bagnato/asciutto a dominare il secondo turno di libere è Iker Lecuona (Tech 3 KTM Factory Racing) autore di un crono da 1:27.520 davanti al leader della giornata, Zarco, e ad Aleix Espargaro (Aprilia Racing Team Gresini) che porta l’Aprilia in terza posizione. Dopo aver trascorso gran parte del turno […]