Nuova Nissan Juke, ora anche con motore ibrido.

Nuova Nissan Juke

Nissan presenta la nuova Juke, che aggiungerà presto un nuovo propulsore alla sua gamma con un motore ibrido.

Il motore ibrido di Nissan Juke è composto da un motore Nissan a combustione interna di nuova generazione e appositamente sviluppato per funzionare su motorizzazioni ibride, erogando una potenza di 69 kW (94 cv) e una coppia di 148 Nm.

Per la propulsone elettrica, invece, Nissan ha fornito il principale motore elettrico che eroga una potenza di 36 kW (49 cv) e una coppia di 205 Nm, mentre Renault ha contribuito con lo starter/generatore ad alta tensione da 15kW, con l’inverter, con la batteria raffreddata ad acqua da 1,2 kWh e con il cambio. Il risultato è un propulsore che eroga il 25% di potenza in più rispetto all’attuale motore benzina, con consumi ridotti fino al 40% in ciclo urbano e fino al 20% in ciclo combinato.

LEGGI ANCHE: Nuova Nissan LEAF 2022, si rifà il look.

NUOVO CAMBIO

Nissan JUKE Hybrid svela il nuovo cambio multi-mode avanzato a basso attrito.

Per ridurre l’attrito, il cambio utilizza giunti a denti invece dei tradizionali anelli sincronizzatori per i 4 rapporti “ICE” e i 2 rapporti “EV”. Inoltre, sempre per ridurre l’attrito, il cambio non si avvale della frizione.

Il cambio è controllato da un algoritmo avanzato, che gestisce i punti di cambio marce, la rigenerazione della batteria e l’architettura serie-parallelo.

Nuova Nissan Juke

DESIGN

La griglia frontale di JUKE Hybrid ha un contorno dalle finiture nero lucido e presenta all’interno il nuovo logo Nissan, riprendendo lo stesso motivo di design degli altri modelli elettrificati Nissan.

Lo spoiler posteriore è stato riprofilato per permettere al lunotto posteriore di beneficiare di un flusso d’aria più pulito.

Fanno inoltre il loro debutto i cerchi in lega da 17” con il nuovo design bicolore e i cerchi aerodinamici da 19” derivati da Nissan Ariya.

LEGGI ANCHE: Quanto costa mantenere una Renault Megane R.S?

INTERNI

Sul display combimeter da 7” situato tra i due quadranti compare una rappresentazione visiva del flusso di potenza: i flussi energetici sono rappresentati con un’animazione semplice e chiara che consente al conducente di capire perfettamente come funziona il sistema.

Il pulsante dell’e-Pedal è posizionato nella consolle centrale, dietro a quello del freno di stazionamento elettrico, mentre il pulsante per attivare la modalità 100% elettrica è situato tra due delle bocchette d’aria centrali. Quando l’e-Pedal e l’EV Mode sono attivati, compare un promemoria visivo in basso al display combimeter. 

Il bagagliaio ha una capacità di 354 litri, con una piccola riduzione di 68 litri rispetto alla versione benzina, a causa dell’ingombro della batteria da 1,2 kWh.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Next Post

Pirelli soddisfatta dei Test in Spagna di F1 del 2022

Lun Feb 28 , 2022
TweetSharePin Mario Isola, direttore Motorsport Pirelli, si è detto soddisfatto delle tre giornate di Test di F1 del 2022 in Spagna. Tutte le squadre di F1 hanno svolto tre giornate di Test in Spagna con le nuove auto hanno provato anche le nuove gomme Pirelli da 18 pollici. Nei primi […]

Motor Racing League plugin by Ian Haycox