News

Vettel sul buio Ferrari in Belgio:"Imparare e poi guardare avanti".

di Demasi Ivan

31 Agosto 2020

"Imparare e poi guardare avanti",queste le prime parole di Sebastian Vettel che ha concluso la sua gara davanti al compagno di squadra in una corsa davvero difficile per la Ferrari,dove non è riuscita nemmeno a piazzare una vettura nella zona punti.

Il Gran Premio del Belgio ha riservato un risultato amaro alla Ferrari, che ha portato al traguardo entrambe le vetture ma non ha ottenuto punti avendo piazzato Sebastian Vettel al 13° posto e Charles Leclerc al 14°. Pur se in ordine inverso si tratta delle stesse posizioni dalle quali le due SF1000 avevano preso il via sullo schieramento, a conferma delle difficoltà che per tutto il weekend belga hanno afflitto le monoposto di Maranello.

Queste le parole dei due piloti:

Sebastian Vettel

"Non è stata una gara facile. Abbiamo concluso nella stessa posizione dalla quale siamo partiti e direi che, con le due vetture, sono state tentate tutte le strade. Chiaramente è stata dura perché oggi siamo stati molto lenti.

Spero che la situazione che si è verificata su questo circuito non si ripresenti più e che sia stata questa pista più delle altre ad aver messo in luce le nostre debolezze. Personalmente ritengo che nel prossimo weekend sia possibile fare meglio, a patto però di riuscire a lavorare tutti insieme per capire quanto più possibile di quello che è accaduto nel fine settimana, imparare e poi guardare avanti".


Charles Leclerc

"È stata una giornata molto difficile. Mi è riuscita una partenza perfetta, nella quale sono riuscito a guadagnare diverse posizioni grazie alla scia che ho avuto fino alla curva 5, poi però le cose sono peggiorate. Innanzitutto abbiamo perso tempo durante entrambi i pit stop e nel secondo stint sapevamo di non poter fare miracoli.

Avevamo un treno di vetture davanti ed eravamo impossibilitati a sorpassarle per cui abbiamo deciso di cambiare strategia e abbiamo effettuato una seconda sosta. È un peccato che non abbia funzionato ma, in fin dei conti, oggi non avevamo proprio il passo necessario.

Anche la prossima gara sarà difficile per noi ma dal Mugello le cose dovrebbero migliorare. Dobbiamo rimanere uniti, reagire e lavorare duro per tornare nelle posizioni che ci spettano".

Quest altre le parole del Team Principal, Mattia Binotto:

"Un weekend molto deludente, inutile nasconderlo. Su una pista che richiede efficienza aerodinamica e potenza siamo stati fortemente deficitari su entrambi i fronti. Sia Charles che Sebastian hanno fatto il massimo, ieri in qualifica e oggi in gara, ma non siamo riusciti nemmeno ad arrivare in zona punti.

Siamo delusi ed arrabbiati, come lo sono a ragione i nostri tifosi. È un momento difficile in una stagione che sapevamo già in partenza lo sarebbe stata ma è proprio in frangenti come questi che bisogna tenere la barra dritta e guardare avanti, seguendo la rotta che ci siamo prefissati. Solo così si esce da questa situazione".


Adesso tocca alle gare italiane
La Ferrari però deve andare avanti come ha detto Sebastian,perché il mondiale 2020 prosegue con la seconda gara della terza tripletta. Squadre e piloti scenderanno in pista la settimana prossima a Monza, per il tradizionale Gran Premio d’Italia, per poi trasferirsi al Mugello, che per la prima volta sarà teatro di una corsa iridata, il Gran Premio della Toscana Ferrari 1000.
commenti sul blog forniti da Disqus