Formula 1

La Renault è stata squalificata dal Gran Premio del Giappone dopo che una protesta portata avanti dai rivali Racing Point è stata accolta. Significa che il marchio francese perde i nove punti che ha segnato a Suzuka, dove Daniel Ricciardo è arrivato sesto e Nico Hulkenberg decimo.

La protesta di Racing Point ha riguardato una presunta violazione del Regolamento sportivo e tecnico e del Codice sportivo internazionale della FIA, relativi a un "sistema di pre-impostazione, automatizzato della distorsione del freno".

Il funzionamento del sistema, hanno affermato, potrebbe essere visto attraverso le riprese della telecamera di bordo, con la visualizzazione del bilanciamento del freno sui volanti dei piloti Renault che cambiava senza l'input del pilota.

La Renault ha contestato il reclamo, e avendo esaminato sia le centraline elettroniche standard FIA sia i volanti utilizzati da Ricciardo e Hulkenberg - che sono stati sigillati e sequestrati dopo la gara - gli steward della FIA hanno determinato che il sistema di controllo descritto non era preimpostato né sul giro dipendente dalla distanza, come affermato.

Gli steward hanno anche scoperto che mentre Renault utilizzava "soluzioni innovative per sfruttare determinate ambiguità", il sistema non violava il regolamento tecnico di F1.

Tuttavia, è stato scoperto che la Renault ha violato il regolamento sportivo della F1 relativo agli aiuti alla guida. Le regole di F1 stabiliscono che il pilota deve guidare la macchina da solo e senza aiuto, e gli steward hanno scoperto che il sistema significava che i piloti erano stati salvati dal fare una serie di regolazioni durante un giro, anche se non era un sostituto per le abilità o i riflessi del pilota.

La Renault, che ha riconosciuto la decisione ma potrebbe ancora presentare un ricorso, ha dichiarato: "Considerando la soggettività della qualificazione di un sistema come aiuto alla guida e la variabilità delle penalità associate negli ultimi casi, il Team Renault F1 prenderà in considerazione il suo prossimo piano d'azione nell'ambito calendario stabilito dalla FIA ".

Allo stato attuale, la squalifica della Renault significa che Lance Stroll della Racing Point e Daniil Kvyat della Toro Rosso saranno ora classificati rispettivamente nono e decimo, con la Ferrari di Charles Leclerc,  Pierre Gasly della Toro Rosso e Sergio Perez della Racing Point rispettivamente al sesto, settimo e ottavo posto. .

Toro Rosso e Racing Point, nel frattempo, si avvicinano alla Renault per la quinta posizione nella classifica dei costruttori con quattro gare da disputare.
Di seguito la classifica dopo la squalifica delle due Renault:
177Valtteri BottasMERCEDES521:21:46.75525
25Sebastian VettelFERRARI52+13.343s18
344Lewis HamiltonMERCEDES52+13.858s16
423Alexander AlbonRED BULL RACING HONDA52+59.537s12
555Carlos SainzMCLAREN RENAULT52+69.101s10
DQ3Daniel RicciardoRENAULT51+1 lap0
616Charles LeclercFERRARI51+1 lap8
710Pierre GaslySCUDERIA TORO ROSSO HONDA51+1 lap6
811Sergio PerezRACING POINT BWT MERCEDES51+1 lap4
DQ27Nico HulkenbergRENAULT51+1 lap0
918Lance StrollRACING POINT BWT MERCEDES51+1 lap2
1026Daniil KvyatSCUDERIA TORO ROSSO HONDA51+1 lap1
114Lando NorrisMCLAREN RENAULT51+1 lap0
127Kimi RäikkönenALFA ROMEO RACING FERRARI51+1 lap0
138Romain GrosjeanHAAS FERRARI51+1 lap0
1499Antonio GiovinazziALFA ROMEO RACING FERRARI51+1 lap0
1520Kevin MagnussenHAAS FERRARI51+1 lap0
1663George RussellWILLIAMS MERCEDES50+2 laps0
1788Robert KubicaWILLIAMS MERCEDES50+2 laps0
NC33Max VerstappenRED BULL RACING HONDA14DNF0

Contattaci