News

Mercedes sul DAS:"ha funzionato più che mai nel freddo GP dell'Eifel".

di Demasi Ivan

15 Ottobre 2020

Quando Mercedes ha presentato il suo innovativo sistema di sterzo a doppio asse nei test di Barcellona, ​​c'erano dei punti interrogativi sull'impatto che avrebbe potuto avere nella monoposto. Nel Gran Premio dell'Eifel di domenica, ci è arrivata la  risposta…

Con le temperature basse nella gara, i piloti erano giustamente preoccupati per cosa sarebbe successo se fosse entrata la Safety Car, facendoli circolare a velocità che avrebbero visto precipitare le temperature degli pneumatici.

Ma a differenza del resto del gruppo, il leader della corsa Lewis Hamilton aveva uno strumento per aiutare tenere in temperatura le gomme e assicurarsi di fare la ripartenza perfetta per mantenere un vantaggio duraturo su Max Verstappen della Red Bull. Il DAS, secondo il capo stratega della Mercedes James Vowles, era "entrato in scena" e non per la prima volta al Nurburgring.

"È giusto dire che abbiamo usato il DAS più che mai questo fine settimana", ha spiegato Vowles nel video di debriefing della gara del team. "Nelle prove libere, sul lavoro a giro singolo, in qualifica ma anche durante la gara.Dove l'abbiamo usato in gara, era nel giro di formazione, ma anche quando eravamo dietro la Safety Car.

"Dove abbiamo fatto un certo numero di giri in circolazione con pneumatici che stavano diventando sempre più freddi. Penso sia giusto dire che il DAS è stato un fattore che ha contribuito al motivo per cui la nostra ripartenza è stata così buona e si è davvero rivelata importante questo fine settimana".
Il DAS funziona quando i piloti spingono e tirano il volante, l'azione che effettua un cambiamento sull'angolo di convergenza della ruota anteriore dell'auto. Ma prima della gara, c'è stato un movimento dello sterzo anomalo, infatti si poteva sentire Hamilton lamentarsi alla radio.

L'inglese aveva chiesto perché il movimento che aveva identificato nel sistema sabato non fosse stato risolto prima della gara, con la squadra che ha risposto che non era stato in grado di modificarlo per colpa del parco chiuso.

"Aveva gioco all'interno del piantone dello sterzo e l'intero sistema di sterzo si muoveva di poco avanti e indietro", ha spiegato Vowles.

"Questo è un fattore di prestazione, mentre corri in curva stai cercando di sentire il limite delle gomme, avere qualsiasi movimento nel piantone dello sterzo ti farà non essere sicuro se è l'auto in movimento, le gomme che si muovono o qualcos'altro.

"Tuttavia, non era un problema di sicurezza; in nessun momento abbiamo avuto alcuna preoccupazione per il sistema.

“È qualcosa che abbiamo notato sabato, ma il regolamento del parco chiuso afferma che a meno che il componente non sia rotto non è possibile sostituirlo, motivo per cui Lewis ha dovuto correre con esso, e ha fatto un ottimo lavoro considerando la quantità di condizioni difficili che abbiamo avuto in quella gara. "
commenti sul blog forniti da Disqus