Formula 1

Oggi molte novità in F1 e anche un mistero per Raikkonen 

La Mercedes ha confermato che Valtteri Bottas rimarrà come compagno di squadra di Lewis Hamilton nel 2020, ponendo fine a mesi di speculazioni su chi avrebbe rivendicato l'ambita seconda Silver Arrow la prossima stagione.

Il pilota di riserva della Mercedes Esteban Ocon era stato preso in considerazione per la guida, ma il team ha invece optato per esercitare un'opzione per trattenere Bottas, 30 anni, che ha segnato cinque vittorie nelle sue due stagioni e mezzo in argento.

Il capo della Mercedes, Toto Wolff, ha affermato che era stata la forma forte di Bottas a indurlo a rimanere.

“Per il 2019, abbiamo posto Valtteri la sfida di tornare ancora più forte di quanto lo abbiamo visto nella prima parte del 2018 - e l'ha raggiunto, con alcune prestazioni davvero impressionanti nelle prime gare di quest'anno.

“Finora è stata la sua prima metà di campionato di maggior successo, ma ha ancora fame e deciso a continuare a migliorare e ad aumentare il suo livello. Questa è la mentalità che vogliamo da tutti i membri del nostro team.
Dopo 12 mesi sulle linee guida della F1, è stato confermato che Esteban Ocon tornerà in Formula 1 nel 2020, con il francese pronto a guidare per il team Renault per il quale è stato pilota di riserva nel 2016, al posto di Nico Hulkenberg.

Dopo aver trascorso il 2019 come terzo e pilota di riserva della Mercedes dopo aver perso la guida al Racing Point alla fine del 2018, Ocon, 22 anni, farà il suo ritorno in gara con la Renault insieme a Daniel Ricciardo per un accordo pluriennale con l'anglo-francese squadra.

"Innanzitutto, sono molto orgoglioso di diventare un pilota Renault", ha dichiarato Ocon. “Sono cresciuto a Enstone, iniziando con Lotus nel 2010 e poi con Renault. Sono molto legato a questa squadra ea tutti coloro che vi lavorano; sono quelli che hanno aperto le porte del motorsport di alto livello per me.

“In secondo luogo, sono lieto che una squadra con grandi ambizioni mi abbia affidato l'opportunità di dimostrare ancora una volta le mie capacità al più alto livello di F1. È una responsabilità che prendo molto sul serio. La fiducia che hanno in me per aiutare la progressione della squadra è una pressione molto positiva e non vedo l'ora di dare il meglio di me stesso. "
Un muscolo tirato. Questo è ciò che ha spinto l'Alfa Romeo a richiedere al suo pilota di riserva Marcus Ericsson di partecipare al Gran Premio del Belgio di questo fine settimana nel caso in cui Kimi Raikkonen - l'uomo che aveva subito l'infortunio - non potesse competere a Spa ...

Il finlandese si è infortunato alla gamba sinistra durante la pausa estiva della F1 e quando ha informato la squadra, ha deciso di non correre rischi e ha chiamato Ericsson, nonostante ciò significhi che lo svedese non ha potuto correre a Portland come previsto nel round Indycar di questo weekend. .

Giovedì mattina si è ipotizzato che Ericsson avrebbe fatto un sensazionale ritorno in F1 con l'Alfa Romeo, ma il team svizzero ha confermato a F1.com che non era così.

Invece, Ericsson sarà in standby per tutto il fine settimana nel caso in cui l'infortunio di Raikkonen gli impedisca di competere. Parla con i media, il finlandese ha detto: "Ho tirato un muscolo e questo è tutto. Vedremo cosa succede. "

Alla domanda su come ha fatto, ha risposto: “Sport. Lesioni. Diventando vecchio."
Contattaci