News

I record di F1 che rischiano di essere infranti nel 2020.

di Demasi Ivan

26 Giugno 2020

In attesa della prossima settimana dove le monoposto 2020 entreranno di nuovo in pista per girare nelle prime prove libere della stagione,andiamo a guardare i record che rischiano di essere battuti nell'arco della stagione.

1.Pilota più vincente nella storia della F1.

Lewis Hamilton si trova a sole sette vittorie in gara alle spalle del record di 91 di Michael Schumacher e - avendo segnato nove vittorie per stagione da quando è entrato in Mercedes nel 2013 (ed è stato l'unico pilota nella storia ad aver segnato almeno una vittoria in ogni stagione in cui ha gareggiato) - il britannico ha questo record saldamente in vista.

Hamilton potrebbe battere definitivamente il record entro il 6 settembre, ma avrebbe bisogno di vincere tutte le prime gare confermate. Potrebbe dover aspettare, quindi, fino a quando non saranno confermate più gare per il calendario 2020, per battere il record che tempo fa si pensava impossibile.

2.Più campionati costruttori vinti consecutivamente

La Mercedes è già all'altezza della Ferrari su questo, avendo vinto il loro sesto titolo di fila lo scorso anno, ma in questa stagione possono battere questo record. E se ne vincessero un altro, le Silver Arrows diventerebbero anche il primo produttore di motori ad alimentare sette campionati consecutivi di piloti da quando Ford-Cosworth ha fatto dal 1968 al 1974.

3.Il più giovane campione del mondo

Max Verstappen e Charles Leclerc nel 2020 potrebbero battere il record del più giovane campione del mondo.La stagione rivista dovrebbe estendersi oltre il 6 settembre e, in tal caso, uno di quei 22enni può ancora battere il record di Sebastian Vettel, stabilito quando divenne campione del mondo per Red Bull all'età di 23 anni e 134 giorni nel 2010.

4. Gare terminate nei punti

Michael Schumacher ha chiuso nella zona punti 221 volte tra il 1992 e il 2012, ma sia Lewis Hamilton che Kimi Raikkonen sono solo otto dietro il record. Hamilton romperà sicuramente questo nel 2020, e con nove punti nel 2019, anche Raikkonen immaginerà le sue possibilità, soprattutto quando si confermano più gare per l'anno.

5.Pilota che ha partecipato a più gare.

Con 322 partenze, Rubens Barrichello possiede questo record, iniziato in F1 nel 1993 e ritirato nel 2011, ma Raikkonen è alle calcagna con 312 GP. Il finlandese avrebbe battuto il record di 11 gare nel calendario originale - in effetti al Gran Premio d'Austria - ma ora dovrà aspettare che vengano annunciate più gare per reclamarlo. Tuttavia, dovrebbe ancora cogliere questo prima della fine della stagione 2020.

6.Pilota con più Grand Chelem

Ayrton Senna ha guidato ogni giro per 19 delle sue 41 vittorie, un record su cui Hamilton è attualmente al livello, avendo guidato ogni giro per i GP di Cina, Spagna, Monaco, Francia e Abu Dhabi del 2019. Il record del Grand Slam / Grand Chelem (raggiunto quando un pilota segna la pole, il giro più veloce e conduce ogni giro per vincere) è attualmente detenuto da Jim Clark con otto. Ma altri due per Hamilton, e eguaglierà il suo collega britannico.

7.Più podi in assoluto

A soli quattro dal record di 155 podi di Schumacher (da 308 partenze), Hamilton è il 151 a entrare nella stagione 2020 - da sole 250 partenze. È sicuramente solo una questione di quanto velocemente il campione in carica supererà questo record.

8.Pole position nella stessa gara(che nel 2020 non si può più fare).

Se Hamilton avesse conquistato la pole position in Australia, gli avrebbe dato un record di nove pole in quella gara, battendo il record esistente detenuto congiuntamente da lui, Senna e Schumacher per le pole nella stessa pista. Ma dovremo aspettare fino al prossimo anno per vedere se riuscirà a battere quel record.

Tag

 
commenti sul blog forniti da Disqus