Formula 1

Charles Leclerc ha ottenuto la prima vittoria in Formula 1 della sua carriera e la prima Ferrari nella campagna del 2019 nel Gran Premio del Belgio a Spa-Francorchamps, meno di 24 ore dopo la morte del suo amico Anthoine Hubert dopo un incidente nella gara F2 di sabato.

Il monegasco, che ha immediatamente dedicato la sua vittoria a Hubert, che è cresciuto correndo, è stato in un campionato tutto suo per tutto il fine settimana, superando due delle tre sessioni di prove e tutti e tre i segmenti di qualificazione sulla sua strada per la sua terza pole position.

Il giorno della gara, Leclerc si è allontanato dalla P1 e nonostante abbia perso la posizione in pista contro il compagno di squadra Sebastian Vettel durante i pit-stop, la Ferrari ha incaricato Vettel di spostarsi per la polesitter volante. Da lì Leclerc guidò ragionevolmente comodamente, anche se dovette frenare freddamente un attacco tardivo da parte di Mercedes Hamilton Lewis per ottenere la vittoria.

È stata la prima vittoria della Ferrari da quando Kimi Raikkonen ha trionfato nel Gran Premio degli Stati Uniti dello scorso anno, con Leclerc il 39 ° vincitore della Scuderia e Monaco il 23 ° nazione a vincere una gara di F1. Il 21enne è diventato anche il terzo vincitore nella storia della F1.

Hamilton ha dato la caccia e ha superato Vettel, che stava lottando con le gomme dopo essere uscito presto, per passare in seconda posizione ed estendere il suo vantaggio in campionato, con il compagno di squadra Valtteri Bottas che ha completato il podio.

Vettel è stato costretto a rientrare per la seconda volta a prendere le gomme morbide, il che gli ha dato l'opportunità di fare il giro più veloce e un punto bonus, ma non è riuscito a finire meglio del quarto.

Lando Norris di McLaren avrebbe dovuto finire al quinto posto, in quello che sarebbe stato il miglior risultato finora della sua stagione da principiante, ma si è ritirato nell'ultimo giro con il sospetto guasto al motore. Quella posizione è stata ereditata da Alexander Albon della Red Bull, che ha superato Sergio Perez sull'erba nell'ultimo giro per ottenere un superbo quinto dal 17 ° in griglia nella sua prima gara con la sua nuova squadra.

Sergio Perez di Racing Point ha eguagliato il suo miglior risultato della stagione al sesto posto, anche se il messicano è sotto inchiesta per aver costretto Albon a lasciare la pista, con Daniil Kvyat al settimo posto di Toro Rosso. Antonio Giovinazzi era pronto per il miglior risultato della sua carriera all'ottavo, ma si è schiantato a Pouhon nell'ultimo giro, per fortuna uscendo incolume.

Il Renault Nico Hulkenberg ha tagliato il traguardo ottavo, davanti a Pierre Gasly, che era visibilmente emozionato nella corsa mattutina dopo il passaggio dell'amico Hubert, nella sua prima gara di ritorno con Toro Rosso. Lance Stroll ha fatto due punti Racing tra i primi 10 completando i punti.

Max Verstappen di Red Bull non è riuscito a finire tra i primi cinque per la prima volta dal Gran Premio ungherese dell'anno scorso, più di un anno fa, dopo essersi scontrato con Kimi Raikkonen alla curva 1 nel giro di apertura e poi si è schiantato in cima a Eau Rouge con disappunto di un enorme contingente itinerante di fan olandesi.

Al 19 ° giro della gara, i fan erano in piedi per un round di applausi in memoria di Hubert, che portava il numero 19 sulla sua auto F2.


Leclerc ha fatto una fuga perfetta dalla pole position per condurre in curva 1, ma il suo compagno di squadra della Ferrari, Vettel, è stato attaccato da Hamilton che è passato di lì. Il tedesco si è rapidamente raggruppato, è scivolato nella scogliera e poi si è aggirato sul rettilineo Kemmel per riaffermare l'uno-due della Ferrari.

Più indietro, Verstappen ha avuto una lenta fuga dalla quinta e poi mentre si tuffava all'interno alla curva 1 cercando di fare ammenda, ha lasciato la sua frenata un po 'tardi e si è scontrato con Kimi Raikkonen, sollevando brevemente l'Alfa Romeo su due ruote.

Verstappen continuò, ma ebbe danni e mentre cercava di navigare sulla ripida salita di Eau Rouge, si rese conto di non poter girare e andò dritto verso le barriere, evitando molto strettamente un secondo contatto con Raikkonen, che si riprese ai box e tornò a la pista, ma aveva un danno significativo al pavimento.

La Safety Car fu messa in azione, neutralizzando la gara mentre recuperavano la Red Bull di Verstappen. La sua presenza fu estesa quando Carlos Sainz ritirò la sua McLaren in fuga alla chicane di Bus Stop con una perdita di potenza.

Al riavvio, Leclerc si è allontanato comodamente, con Vettel che si è bloccato e sottoposto a una forte pressione da Hamilton a La Source. Quell'errore alla fine ha portato la Ferrari a metterlo in pista prima del previsto, poiché i suoi tempi sul giro erano in sofferenza.

Ricongiungendosi ai mezzi, Vettel ha illuminato le schede, girando a volte circa due secondi più velocemente dei suoi rivali. Questo tipo di ritmo gli ha permesso di assumere il comando dopo che Leclerc, Hamilton e Bottas si sono lasciati andare.

Ma la sosta anticipata ha avuto ripercussioni più tardi nella gara quando ha presto perso le prestazioni delle gomme, e dopo aver debitamente permesso a Leclerc di passare in testa e aver perso un posto a Hamilton in cima alla Kemmel Straight, ha puntato per i softs.

Il suo ritmo è stato impressionante al ritorno, ma il divario era troppo grande per colmare ed è finito quarto, anche se con il giro più veloce. Hamilton ha avuto un ritmo supremo nella corsa finale della gara, prendendo decimi di secondo al giro da Leclerc, ma alla fine è rimasto senza tempo per avvicinarsi abbastanza da lanciare un attacco.

Bottas ha completato il podio, davanti ad Albon, che ha ottenuto il miglior risultato in carriera. Perez è arrivato tra i primi sei a Spa per la quarta volta negli ultimi cinque anni, mentre Kvyat è arrivato settimo.

Hulkenberg, che ha scoperto la scorsa settimana che non sarebbe stato trattenuto dalla Renault la prossima stagione, ha ottenuto solo il suo quarto punto nelle ultime 12 gare, capitalizzando un paio di ritiri nelle fasi finali per finire ottavo.

Gasly ha segnato per l'ottava volta nelle ultime nove gare con il nono mentre Stroll ha regalato al Racing Point il suo secondo doppio punteggio finale della stagione con il decimo.

116Charles LeclercFERRARI441:23:45.71025
244Lewis HamiltonMERCEDES44+0.981s18
377Valtteri BottasMERCEDES44+12.585s15
45Sebastian VettelFERRARI44+26.422s13
523Alexander AlbonRED BULL RACING HONDA44+81.325s10
611Sergio PerezRACING POINT BWT MERCEDES44+84.448s8
726Daniil KvyatSCUDERIA TORO ROSSO HONDA44+89.657s6
827Nico HulkenbergRENAULT44+106.639s4
910Pierre GaslySCUDERIA TORO ROSSO HONDA44+109.168s2
1018Lance StrollRACING POINT BWT MERCEDES44+109.838s1
114Lando NorrisMCLAREN RENAULT43DNF0
1220Kevin MagnussenHAAS FERRARI43+1 lap0
138Romain GrosjeanHAAS FERRARI43+1 lap0
143Daniel RicciardoRENAULT43+1 lap0
1563George RussellWILLIAMS MERCEDES43+1 lap0
167Kimi RäikkönenALFA ROMEO RACING FERRARI43+1 lap0
1788Robert KubicaWILLIAMS MERCEDES43+1 lap0
1899Antonio GiovinazziALFA ROMEO RACING FERRARI42DNF0
NC55Carlos SainzMCLAREN RENAULT1DNF0
NC33Max VerstappenRED BULL RACING HONDA0DNF0

Vettel giro veloce
1:46.409


Contattaci