Formula 1

F1:Vettel"Devo fare un passo in avanti".

di Demasi Ivan

6 Dicembre 2019
Il 2019 non scenderà come la stagione preferita in F1 di Sebastian Vettel, con il tedesco che si colloca al quinto posto nella classifica piloti, 173 punti dal campione del mondo Lewis Hamilton. Ma nonostante la delusione, il quattro volte campione si sta sostenendo per tornare più forte nel 2020.

Il quinto posto nel mondiale rappresenta la posizione più bassa di Vettel in un campionato dal 2009, legandosi alla sua ultima stagione 2014 con la Red Bull, mentre come il 2014, è anche solo la seconda volta che non riesce a battere un compagno di squadra (Daniel Ricciardo, Charles Leclerc nel 2019 ) durante una stagione in F1, tra cui battere Vitantonio Liuzzi al Toro Rosso nel 2007, nonostante abbia disputato nove gare in meno rispetto a lui ...

Quest'anno ci sono stati segnali di speranza, con Vettel che ha vinto con astuzia a Singapore per porre fine a una siccità di tredici mesi, conquistando la pole position in Canada e Giappone e facendo altre otto presenze sul podio. Ma nonostante quei germogli verdi, Vettel è stato ancora brutalmente onesto quando gli è stato chiesto cosa ne pensa del suo 2019 in Ferrari.

"Non abbiamo avuto l'anno che speravamo, punto e basta", ha dichiarato Vettel. "Penso che le ragioni siano chiare, le lezioni siano chiare e ora tocca a noi assicurarci di prenderle a bordo. Come squadra dobbiamo esibirci più forti. Come individuo penso di dover, posso ... fare di meglio.

"Non è stato un grande anno dalla mia parte. Non penso che sia così brutto come sembra perché ci sono state molte cose che non hanno portato a una bella foto alla fine dell'anno. Ma sono il primo a guardarmi e, se sono onesto, so di poter fare di meglio. Questo è sicuramente l'obiettivo per il prossimo anno, fare un passo avanti ".

Alla domanda di rivedere le questioni particolari della sua stagione 2019, Vettel ha risposto: “C'erano gare che avrei dovuto fare meglio, come Monza. Ci sono state gare ingiuste come il Canada. Ci sono state gare in cui siamo stati sfortunati, come la Russia. Quindi per molte ragioni, qua e là, avrebbe potuto essere migliori. "
image 40jpg
La Ferrari ritorna quindi a Maranello dopo essere passata 11 stagioni senza una vittoria in campionato. E Vettel ha chiarito che ci sarebbe stato "molto lavoro da fare" per la squadra questo inverno per prepararsi a in un nuovo attacco, e si spera più fruttuoso, nel 2020.

"Ovviamente la fabbrica è a tutto campo", ha detto Vettel, dopo il finale di stagione ad Abu Dhabi. “La nuova auto è praticamente fatta. Ovviamente c'è ancora molto lavoro da fare, ma vedremo dove saremo l'anno prossimo. Un sacco di lavoro davanti a noi. C'è un divario che dobbiamo colmare, quindi dobbiamo fare un lavoro migliore durante l'inverno rispetto a tutti gli altri.

"Penso che quest'anno, le cose non abbiano fatto clic nel modo in cui dovrebbero", ha aggiunto. "Non c'è molto che deve essere cambiato, ma piccole cose che, qua e là adattate, possono fare una grande differenza. Sono stato in giro per un po ', quindi userò l'esperienza che ho, un po' di saggezza che c'è, si spera, che le cose girano a mio favore ".

Tag

Contattaci