News

F1:"Una follia aver lasciato Vettel".Ecco le parole di Jenson Button.

di Demasi Ivan

19 Maggio 2020

Jenson Button afferma di essere "scioccato" che Sebastian Vettel sta lasciando la Ferrari,e ritiene che se fosse stata la Ferrari a lasciare il 4 volte campione del mondo,la decisione sarebbe una "follia".


La settimana scorsa è stato annunciato che Vettel avrebbe lasciato la Scuderia alla fine della stagione in corso, portando a termine quella che sarà una partnership di sei anni.

Vettel e Ferrari hanno rilasciato una dichiarazione congiunta giovedì scorso confermando la mossa, ma Button, che ha corso contro Vettel in F1 per un decennio, ha detto che se la scelta fosse della Ferrari è una scelta "davvero strana una scelta davvero strana".

"Se è stato spinto, per me è una follia", ha detto Button a Sky Sports F1. "È un quattro volte campione del mondo. Penso che abbia mostrato la sua velocità l'anno scorso. Ha avuto un momento difficile della stagione in cui Charles Leclerc si è comportato molto bene e penso che questo lo abbia ferito un po 'mentalmente.

"Ma è tornato davvero forte ed è solo qualcuno che sicuramente sceglieresti di mettere in macchina se avessi una squadra di F1.

"Deve esserci di più. Non so se la Ferrari stia percorrendo la strada del non volere due piloti numero uno o cosa, ma è una scelta davvero strana per me e sono ancora scioccato dalla decisione di Sebastian di non essere in una macchina rossa ".
Button ha anche suggerito che la tempistica della decisione fosse strana. "Dovremo vedere come andrà a finire, ma è solo un momento strano al momento. Non abbiamo visto un'auto da F1 da mesi e fare delle scelte sui piloti in un punto in cui non hanno guidato è davvero insolito."

"Normalmente è metà stagione dove si svolge il mercato. Vettel avrebbe potuto avere quattro, cinque vittorie in questo momento e poi sono sicuro che la decisione sarebbe stata molto diversa."

Button ha parlato di quanto in alto abbia valutato Vettel in passato, recentemente nominando il quattro volte campione come uno dei sei migliori piloti con cui ha corso durante la sua carriera di 17 anni, insieme a fenomeni del calibro di Max Verstappen e Lewis Hamilton.

Tag

commenti sul blog forniti da Disqus