Formula 1

F1:Test Pirelli 2020 conclusi.Ecco il commento della Pirelli. 

di Demasi Vittoria

5 Dicembre 2019
Si è concluso ieri il secondo giorno di test Pirelli 2020 ad Abu Dhabi. I risultati dati dai team sono stati definiti "misti" con l'azienda italiana che precisa che se la maggior parte della griglia lo volesse, loro sarebbero felici di continuare con gli attuali compound anche nel 2020.

Tutte e 10 le squadre hanno potuto provare le nuove gomme 2020 nelle giornate di martedì e mercoledì a Yas Marina, con la possibilità di confrontarli con quelli di quest' anno.
Mario Isola,capo Pirelli di F1 e di corse , era presente per tutto il tempo delle corse in entrambi i giorni, e si è detto soddisfatto della quantità di giri effettuata in condizioni costanti.
Quando si è stato chiesto però, quale fosse il feedback iniziale, ha risposto :
"Misto".

"Poiché alcuni dei piloti hanno trovato un miglioramento in alcune caratteristiche del pneumatico o di alcuni composti, ma non un miglioramento su alcune altre caratteristiche – o in alcuni casi i nuovi pneumatici non funzionano al livello previsto. Ecco perché non sarà molto facile capire le reali prestazioni delle gomme."

Ha inoltre aggiunto :
"Le auto attuali sono molto sofisticate, è molto difficile (...) ogni volta che cambi un po' – e le gomme sono una parte importante della vettura – la sensazione e la reazione sono enormi. Quindi dobbiamo sederci, guardare i dati, incrociare i dati con il feedback dei piloti – che è anche una parte importante del nostro lavoro – e infine capire quale sia la soluzione migliore, insieme al resto dello sport."


Una soluzione migliore significa decidere se usare i composti 2020 o rimanere su quelle attuali per l' anno prossimo.
Ecco il procedimento, spiegato da Mario Isola :
"Per il momento, la FIA ha omologato le gomme 2020, quindi questo è il prodotto per l'anno prossimo – a meno che dopo il test, e ogni squadra abbia dato un feedback alla FIA, c'è una decisione presa da almeno il 70% delle squadre di rimanere sul pneumatico 2019. In tal caso, gli pneumatici del prossimo anno saranno quelli del 2019."

Precisa:
"Non abbiamo preoccupazioni perché il prodotto 2019 è molto buono. Abbiamo avuto una stagione emozionante con un sacco di azione e buone corse quindi non sono preoccupato di rimanere sul 2019. In questo caso, ciò che è importante per noi – per Pirelli – è capire perché abbiamo avuto un risultato diverso durante i nostri test di sviluppo delle gomme rispetto al test finale. Questo è importante per migliorare il nostro processo e i nostri sistemi per il futuro."

Detto ciò, l' Azienda Italiana ho poco tempo per poter decidere, dato che la decisione definitiva verrà data lunedì 9 dicembre.

Tag

Contattaci