Formula 1

F1:Le monoposto più brutte del decennio 2010-2019.

di Demasi Ivan

2 Gennaio 2020

Diamo uno sguardo a questa Top 6 dove andiamo a scoprire le auto più brutte mai realizzate in Formula 1 tra il decennio 2010-2019. Di sorprese non ne mancano, e c'è qualche doppietta...



Alla sesta posizione troviamo la Mercedes F1 W03

Immagine correlata

In questa stagione la scuderia di Stoccarda torna a registrare il miglior tempo in qualifica e a vincere dopo 57 anni con Nico Rosberg in Cina. Dopo questa vittoria, la scuderia ottiene 2 podi a Montecarlo con Rosberg (2º) – in questo Gran Premio Schumacher segna anche la pole, ma viene poi retrocesso per aver sostituito il cambio – e a Valencia con Schumacher (3º), che non saliva sul podio da 6 anni. Nonostante ciò, la stagione è molto deludente per la scarsa competitività della vettura. Il 28 settembre viene ufficializzato l'addio del quarantatreenne Michael Schumacher alla Mercedes e al suo posto subentra il britannico Lewis Hamilton della McLaren. La scuderia tedesca termina la sua peggior stagione in Formula 1 al 5º posto con 142 punti conquistando una sola vittoria con Nico Rosberg in Cina, due podi a Monaco con Rosberg e a Valencia con Schumacher.


In quinta posizione troviamo la Caterham T127

Risultati immagini per f1 2010 caterham

Nel corso del campionato 2010 il team ha goduto del nome Lotus grazie ad un accordo di licenza, concesso dalla Lotus Cars. In questa stagione il team si piazzò sempre tra i migliori dei nuovi team, ma non sono mancati i problemi (soprattutto a Jarno Trulli), così la scuderia non fece segnare punti mondiali ma comunque si classificò decima nel campionato costruttori, davanti ad HRT e Virgin.


In quarta posizione troviamo la Ferrari F14T
Risultati immagini per f1 2014 ferrari

La stagione parte male per entrambi i piloti della scuderia italiana, che hanno a disposizione una monoposto nettamente inferiore alla Mercedes, alla Red Bull. Nelle prime tre gare la Ferrari non riesce infatti a conquistare nessun podio, ottenendo come miglior piazzamento due quarti posti in Australia e in Malesia, entrambi ad opera di Alonso. A Shanghai lo spagnolo giunge al terzo posto, ottenendo il primo podio stagionale per sé e la scuderia: nonostante il risultato positivo, che sembra ridare competitività al Cavallino, nelle gare successive nessuno dei due piloti riesce a inserirsi nelle posizioni di vertice(a parte alcuni casi come Ungheria che Alonso si piazzo in 2° posizione sfiorando la vittoria) ; seguono così una serie di piazzamenti lontano dal vertice o, nel caso di un Räikkönen, che dimostra scarso feeling con la F14 T, fuori dalla zona punti.


Entriamo nel podio è nel gradino più basso troviamo la Lotus E22

Risultati immagini per f1 2014 lotus

La vettura arrivò a Melbourne, sede del Gran Premio inaugurale della stagione, con pochissimi chilometri alle spalle, fattore che compromise significativamente le prestazioni. In qualifica Grosjean rientrò per appena due decimi nel limite del 107%, mentre Maldonado non riuscì a fare segnare tempi cronometrati, venendo comunque ammesso alla partenza. In gara entrambi i piloti si ritirarono per problemi tecnici.I primi punti della stagione arrivarono nel Gran Premio di Spagna, nel quale Grosjean giunse ottavo dopo essere scattato dalla quinta posizione in griglia. Il pilota franco-svizzero ripeté il risultato nel Gran Premio di Monaco.Il successivo piazzamento a punti si fece attendere fino al Gran Premio degli Stati Uniti d'America 2014, che Maldonado chiuse in nona posizione.Nelle ultime due gare né Maldonado né Grosjean fecero segnare altri piazzamenti a punti.

La Lotus chiuse la stagione all'ottavo posto nella classifica generale, con appena 10 punti contro i 315 della stagione precedente.

Ha lottato per la prima posizione ma non c'è l'ha fatta, quindi in seconda posizione troviamo la McLaren MP4-29
Risultati immagini per f1 2014 mclaren

Il campionato si aprì positivamente per la scuderia di Woking: nell'inaugurale Gran Premio d'Australia le vetture si dimostrarono competitive e il debuttante Kevin Magnussen tagliò il traguardo in seconda posizione davanti al compagno di squadra. In seguito alla squalifica del secondo classificato Daniel Ricciardo la McLaren colse un doppio arrivo a podio.

Nelle gare successive, però, la MP4-29 non fu in grado di ripetere le prestazioni viste in Australia. Ad un doppio piazzamento nei punti in Malesia seguirono tre gare consecutive fuori dai primi dieci, che fecero scendere la scuderia al sesto posto nel mondiale costruttori. A partire dal Gran Premio di Monaco la situazione tornò a migliorare e la scuderia marcò punti in tutte le gare in programma, con quattro quarti posti conquistati da Button come migliori risultati. Questi piazzamenti permisero alla McLaren di sopravanzare la Force India nella classifica costruttori, portandosi al quinto posto finale.

La vincitrice di questa classifica è.... la Caterham CT05
Risultati immagini per f1 2014 caterham

Come le monoposto precedenti costruite dalla scuderia anglo-malese, la CT05 si rivelò poco competitiva, rimanendo relegata nelle ultime posizioni del gruppo insieme alle rivali Marussia. Nell'inaugurale Gran Premio d'Australia Kobayashi, approfittando delle mutevoli condizioni meteo, riuscì a passare la prima fase delle qualifiche, facendo segnare il quindicesimo tempo. Tuttavia, la gara del giapponese terminò alla prima curva per un problema ai freni.Nelle gare successive né Kobayashi né Ericsson riuscirono a ottenere risultati di rilievo. Il miglior piazzamento in gara fu l'undicesimo posto colto dallo svedese nel Gran Premio di Monaco.
La situazione economica della scuderia peggiorò fino a un punto critico, tanto che la Caterham fu posta in amministrazione controllata e saltò le due gare in programma negli Stati Uniti e in Brasile. La scuderia, grazie anche ad una raccolta fondi su Internet, fece ritorno nel conclusivo Gran Premio di Abu Dhabi, nel quale Ericsson fu sostituito dal debuttante britannico Will Stevens.

La Caterham chiuse la stagione all'ultima posizione nella classifica costruttori, non avendo fatto segnare nessun punto.


Contattaci