News

F1:Charles Leclerc ha preso d'assalto le corse virtuali e non vede l'ora di correre con Vettel.

di Demasi Ivan

23 Aprile 2020

È un tipico pomeriggio in quarantena, la nuova normalità del mondo. Charles Leclerc ha trascorso un paio d'ore a esercitarsi con il suo simulatore nel suo appartamento a Monaco.E dopo ha deciso di fare un intervista dato che aveva un po' di tempo libero.

Suona alcune melodie sul suo piano, esercita alcuni accordi con la sua chitarra ("Io non sono molto bravo!") E poi va sul suo divano con uno dei libri sul suo tavolino. Correre in rosso è stato a lungo il sogno di Leclerc, nella misura in cui deve ancora pizzicarsi che è reale.

È per questo che quando ha deciso di unirsi alla serie dei Gran Premi Virtuali di Formula 1 all'inizio di questo mese, non lo ha fatto alla leggera. Mentre rappresentava la Ferrari,ci ha messo delle ore per prepararsi. Ancor prima che il gioco di F1 2019 arrivasse sul suo zerbino pochi giorni prima del suo debutto nella serie, aveva trascorso ore a parlare con il team FDA Esports, alla ricerca di quel vantaggio.

L'allenamento ha dato i suoi frutti. Rimane imbattuto dopo due round, trionfando nel Vietnam e nel Gran Premio cinese, in un campo che include i suoi rivali in pista - come Lando Norris, Alex Albon e Giovinazzi - nonché gli specialisti di Esports e tante altre celebrità. 

"C'è molto divertimento, ma poi ci sono alcune gare in cui le prendiamo abbastanza sul serio", dice. "Le gare ufficiali [virtuali] di F1 sono in realtà piuttosto serie - e tutti vogliamo vincere." Aggiunge: “Questo è un buon modo per rimanere concentrati e allenarsi con la pressione. Anche su un gioco virtuale come questo, ho una pressione. Quando Alex era secondo e molto vicino a me [nella lotta per il comando in Cina], volevo assolutamente finire per primo. ”

Leclerc fa parte di una generazione di piloti di grandissimo successo che hanno raggiunto la Formula 1 allo stesso tempo, avendo corso insieme a vari livelli. Il monegasco corse al fianco di piloti del calibro di Albon e George Russell nei suoi giorni di kart, quindi li conosce già abbastanza bene. Sono i suoi amici. Quindi forse è naturale che quando ha tempo libero e un simulatore completo, vuole passare il tempo, anche se virtualmente, con i suoi compagni.

"In realtà mi sono divertito molto più di quanto pensassi, soprattutto con Lando, George, Nicholas, Alex, che ci hanno fatto conoscere lo stesso canale di chat durante le corse, potendo discutere, è fantastico", dice. "Stiamo ridendo parecchio. Ci stiamo solo divertendo a farlo del tutto. È bello essere del tutto in questi tempi, soprattutto per poter intrattenere le persone a casa. Certo, non sarà mai lo stesso della cosa reale.

"Non vediamo l'ora di correre nella vera Formula 1. È il più vicino possibile. Ci stiamo divertendo, quindi va bene. Con George e Alex da quando siamo arrivati ​​in F1, siamo così impegnati, perdiamo un po 'il tempo di parlarci. Il tempo in questo modo, l'abbiamo trovato di nuovo. Fantastico parlare, giocare su giochi diversi, a volte in F1, a volte su altri, abbiamo fatto delle corse su simulatori di camion che è stato molto divertente “.

"Al momento la mia priorità principale è cercare di intrattenere le persone a casa e anche divertirmi", dice. "Quindi sto pensando a quali idee posso escogitare per cercare di aiutare le persone che sono annoiate a casa e che non hanno la possibilità di avere un simulatore come faccio qui. Voglio provare a mettere un sorriso sul loro viso. Ha funzionato abbastanza bene con le cose che abbiamo fatto con George, Nicholas e tutti gli altri piloti di F1 coinvolti.

"Mostra anche alle persone come siamo come persone normali. Finalmente possiamo agire come persone normali e come normali 22enni, è quello che mi piace di più di questo e che continuerò dopo questa situazione. In futuro, potrei rimanere un po 'nel mondo virtuale perché mi diverto. “

Leclerc contro Vettel è stata una delle trame più intriganti verso il 2020. Questo è ovviamente in sospeso per ora, anche se potrebbero correre a vicenda prima di quanto pensi, con Vettel che è salito a bordo del treno Esports la scorsa settimana con la consegna di un vero e proprio simulatore.

"Non sto ancora correndo contro Seb", dice Leclerc, "ma sicuramente gli invierò un messaggio molto presto, quando avrà terminato la sua installazione, per provare a correre un po 'con lui, il che sarà divertente".

Tag

commenti sul blog forniti da Disqus