News

Binotto:"Abbiamo la coppia di piloti migliore anche se fanno tribolare."

di Demasi Ivan

17 Febbraio 2020

Piloti e team principal della Ferrari ospiti a "Che tempo che fa" per parlare e raccontare le sensazioni alla vigilia del Mondiale 2020.

Ieri sera in studio da Fabio Fazio erano presenti l'ingegnere Mattia Binotto, team principal della casa di Maranello, ed i piloti Sebastian Vettel e Charles Leclerc (quest'ultimo in collegamento da casa sua perché non è potuto venire per le tempeste che non hanno fatto decollare l'aereo). Mattia Binotto ha parlato delle aspettative della Ferrari per il Mondiale 2020, che partirà domenica 15 marzo "Pronostici è sempre sbagliato farne. L'anno scorso siamo partiti pensando di essere fortissimi poi abbiamo preso subito una doccia fredda in Australia, è stato un inizio di stagione difficile, ci siamo ripresi solo verso la fine - aggiungendo - Siamo un gruppo giovane, stiamo cercando di costruire, credo che il gruppo debba ancora crescere, ci sono lezioni da imparare dal passato, stiamo crescendo, l'importante è crescere, tutti i cicli vincenti hanno impiegato tempo prima di diventare vincenti, questo non bisogna scordarlo" . Binotto poi ha sottolineato il grado di competitività raggiunto dal campionato 2020 "La Formula 1 è molto competitiva in questo momento, i nostri avversari così forti credo non lo siano mai stati, però a parte l'impegno c'è un'intera squadra che ci sta lavorando".

Per il team principal Vettel e Leclerc sono la migliore coppia della Formula 1. "Ne sono convinto, sono loro la coppia migliore del Mondiale. Seb è un 4 volte campione del mondo e non ha bisogno di presentazioni; Charles nasce nel nostro vivaio, FDA, ed è alla seconda stagione in F1 con noi. La miglior coppia, sì anche se Charles si è buttato col paracadute. Non l'ho perdonato, ma so che non lo farà mai più". Il team principal si riferisce all'esperienza fatta dal suo pilota lo scorso gennaio.Il monegasco replica scherzando: "Beh, se andava male non se la sarebbero potuta prendere con me". E Vettel: "L'errore che ha fatto Charles è non aver invitato Mattia a buttarsi con lui...".
Risultato immagini per vettel leclerc mattia binotto rai Fazio ha chiesto a Sebastian se abbiano mai paura in pista "No non è presente la paura, penso che ci sia il rispetto per la situazione in cui ti trovi. Io e Charles abbiamo questa passione grande per le gare e abbiamo una sensazione fantastica quando siamo nell'auto, non ci viene lo spavento, l'amore per quel che fai è superiore ai rischi che ti devi sobbarcare".

Su cosa si provi a guidare una Ferrari, Leclerc racconta: "È difficilissimo spiegare cosa si prova. Sicuramente tantissima emozione. Mi ricordo ancora dei miei primi giri a Fiorano nella macchina rossa. E' una macchina che ho sempre guardato... e non so neanche perché. Già da piccolo quando guardavo il Gran Premio da casa dei miei amici a Monaco, cercavo sempre la macchina rossa. Ogni mattina che mi guardo e sono 'in rosso', sono fiero e mi dà sempre un'emozione speciale".

Chi sono i lori idoli? "Per me è sempre stato Ayrton Senna - risponde Charles - una persona che ho sempre ammirato". Vettel:(Alzando le braccia) e io?,Leclerc-"Ovviamente anche Seb"(ridendo).Chi è l'idolo di Vettel?Seb"Micheal Schumacher,è stato quello che io ho veramente idealizzato, per me era un idolo. Era quello che stava nell'auto rossa, è quello che mi istillato la passione dell'auto rossa".

Poi parlando della SF1000 Vettel dice:"Non l'ho ancora portata in pista, ho solo provato il sedile- Se è comodo? Sì, deve esserlo... ed è rosso. Veloce, invece, speriamo che lo sia". Sullo stesso argomento ha risposo con ironia anche Leclerc: "Il mio sedile è nero, lo voglio anche io rosso. Di sicuro posso dire che è comodissimo".

Mattia Binotto parlando della storia di questa scuderia dice:"La Ferrari è l'unica ad esserci sempre stata, non ha mai mancato l'appuntamento ed è la prima a raggiungere questo traguardo(quello dei mille gran premi)".

Tag

commenti sul blog forniti da Disqus