News

Binotto:"Ferrari deciderà quale pilota della FDA entrerà in F1 nelle prossime due settimane."

di Demasi Ivan

7 Novembre 2020

La Ferrari è pronta a decidere quali dei loro piloti dell'accademia, Mick Schumacher, Callum Ilott o Robert Shwartzman,sarà in F1 nel 2021, con il Team Principal Mattia Binotto che rivela che la chiamata sarà fatta prima della fine del mondiale di F2.

Tutti e tre gareggiano nel campionato di F2 quest'anno,con Schumacher e Ilott attualmente primo e secondo classifica,e tutti sperano di fare il passo verso la F1.

La Ferrari ha legami con Alfa Romeo e Haas, anche se il team svizzero ha deciso di mantenere Kimi Raikkonen e Antonio Giovinazzi, sostenuto dalla Ferrari, per il prossimo anno, sembra che potrebbe esserci un solo posto disponibile alla Haas e che verrà coperto da Schumacher, Ilott o Shwartzman, dopo che la squadra americana ha annunciato che non avrebbe continuato con l'attuale coppia Kevin Magnussen e Romain Grosjean per il 2021.

E in vista del Gran Premio dell'Emilia Romagna della scorsa settimana, a Binotto è stato chiesto se avrebbe aspettato fino alla fine della stagione di F2 per prendere una decisione su quale membro della Ferrari Driver Academy sarebbe stato chiamato in F1.

"Non credo che aspetteremo l'ultima gara in Bahrain o ad Abu Dhabi. Penso che sia qualcosa che decideremo entro le prossime due settimane ", ha detto Binotto.
 
La decisione potrebbe non essere facile: Ilott e Schumacher avrebbero dovuto svolgere una sessione di FP1 al Gran Premio dell'Eifel a ottobre, ma la fitta nebbia al Nurburgring ha annullato tutto il venerdì e nessuno dei due è stato in grado di scendere in pista.

I due sperano di avere un'altra possibilità al Gran Premio di Abu Dhabi - quando Shwartzman avrebbe dovuto disputare le FP1 - ma al momento, l'unica prova di F1 del trio è stata al volante di una Ferrari del 2018 a Fiorano per pochi giri.

"Come abbiamo detto, non c'è posto per tutti", ha continuato Binotto. “Penso che stiano facendo tutti bene in F2 in questo momento, se consideriamo Mick, Callum e Robert.

"Hanno una stagione da finire, sono tutti attualmente concentrati sulla prossima gara in Bahrain - sono in sfida per il campionato, che è molto importante per loro.

"Ci sarà l'opportunità di correre di nuovo nelle FP1 ad Abu Dhabi, e poi potrebbero esserci ancora test per giovani piloti ad Abu Dhabi, ma noi prendiamo la nostra decisione e la decisione sarà presa su come hanno fatto finora, [ come] hanno sviluppato - il loro potenziale.

“Il nostro obiettivo non è portarli in F1; è portarli un giorno alla Scuderia Ferrari - con le macchine rosse - e qualunque sia la strada per raggiungerlo, è meno importante.

"Ci sarà uno di quei piloti che avrà un posto in F1 il prossimo anno, gli altri avranno delle opportunità e sta a noi organizzarlo e dare a tutti loro un'opportunità", ha concluso il capo della Ferrari.
commenti sul blog forniti da Disqus