NEWS

 

SSC Tuatara opera di un piccolo costruttore statunitense, il cui sviluppo è terminato. Infatti, dopo una travagliata gestazione, la SSC ha dichiarato di avere iniziato la produzione ed essere pronta a consegnare, entro il terzo trimestre di quest’anno.



Prestazioni da urlo, l’hypercar americana, equipaggiata da un potente motore V8 biturbo 7.0 (che verrà messo a punto e costruito insieme alla Nelson Racing Engines), è accreditata di una potenza di 1774 CV, che dovrebbe consentirle di raggiungere i 480 km/h, una velocità sensibilmente più elevata del record stabilito nel 2017 dalla Koenigsegg Agera RS (447,2 km/h). Il V8 della Tuatara sarà abbinato ad un cambio a sette velocità della CIMA.



L’audace livrea della SSC Tuatara è stata concepita dal disegnatore Jason Castriota, in passato a capo del design per le Pininfarina e Bertone. Le linee “fluide” della vettura le consentono di avere una bassa resistenza all’avanzamento per un coefficiente aerodinamico da record, pari a 0,279. Il posteriore, che è la zona più elaborata, racchiude nel fascione a forma di V le griglie per il raffreddamento del motore e di altri organi meccanici. Per garantire queste prestazioni aerodinamiche da record la Tuatara è priva di specchietti retrovisori; caratteristica che difficilmente sarà riproposta nella versione omologata alla normale circolazione su strada.



Essendo un auto molto esclusiva l'azienda realizzerà non più di 100 esemplari.