News

Sorpresa al salone di Ginevra.

di Demasi Ivan

25 Gennaio 2020

La 90esima edizione del salone svizzero, che vede le assenze di alcune importanti case, dedica un intero padiglione alle prove per i visitatori.

Al prossimo Salone di Ginevra che si terrà dal 5 al 15 marzo, i visitatori avranno l'opportunità non solo di vedere ma anche di provare 48 veicoli di 15 costruttori differenti dotati di motorizzazioni alternative.

I test drive saranno condotti su una specifica pista indoor della lunghezza di 456 metri, chiamata GIMS Discovery, realizzata per l'occasione e costruita solamente con materiali riciclabili.

Saranno a disposizione non solo veicoli ibridi ed elettrici, ma anche ad idrogeno ed a metano. L'obiettivo è quello di far provare queste autovetture. Sebbene, infatti, le auto dotate di motorizzazioni alternative si stiano diffondendo rapidamente, molte persone non le hanno ancora provate. Questa iniziativa punta, quindi, a colmare questa lacuna.

Questa tracciato si troverà all'interno del padiglione 7. I test drive dureranno 10 minuti. Le persone percorreranno un tracciato "vero", cioè ricco di curve e rettilinei, che ricrea le condizioni di guida di tutti i giorni.

Alla guida si sarà sempre accompagnati da un rappresentante del brand dell'auto che ne spiegherà le caratteristiche. Sono previsti ben 11.000 test drive. Gli interessanti dovranno effettuare la prenotazione del test drive direttamente attraverso l'app GIMS (applicazione ufficiale del Salone), disponibile sia per iOS che per Android. Ma questo non basterà perché i partecipanti ai test drive saranno sorteggiati. Ovviamente, è necessario possedere un biglietto del Salone.


Ma non è finita perché il 4 marzo avrà luogo il VIP Day dove importanti personaggi del mondo automobilistico e tecnologico (tra cui figura il CEO della Formula E, Alejandro Agag) discuteranno di temi che riguardano il futuro della mobilità, come l'elettrificazione, la guida autonoma e la digitalizzazione.


Tag

Contattaci