News

Pininfarina:prime prove su strada.

di Demasi Ivan

13 Febbraio 2020

Prestazioni eccezionali per la hypercar elettrica Automobili Pininfarina Battista, che adesso è pronta a scendere su strada.

Era l'anno 1930 quando Battista Farina,detto anche Pinin,fondò l'azienda chiamata con quello che poi divenne il cognome della sua famiglia.Da allora la Pininfarina è diventata un'autorità nel campo del design automobilistico, e non solo.A 90 anni di distanza dalla fondazione dell'azienda, la Pininfarina omaggia il proprio creatore Battista. Dedicandogli una vettura estrema, attualmente in fase di sviluppo.

Presentata per la prima volta all'ePrix di Roma del 2018, la Battista vuole rappresentare il punto d'incontro tra presente e futuro.Il programma di sviluppo tecnico è guidato dall'ex Mercedes-AMG René Wollmann, mentre al volante dei prototipi della Battista vi sarà Nick Heidfeld, ex pilota di Formula 1 e Formula E. 
200207-Pininfarina-Battista-04-1024683

Anche per la fase di test su asfalto la Pininfarina ha deciso di non lasciare nulla al caso. A partire dall'estetica dei muletti, che non sono coperti dalle solite camuffature bensì da design specifici. “Siamo onorati della risposta estremamente positiva all’estetica della Battista sin dalla sua presentazione. Perciò abbiamo scelto di creare per i prototipi una livrea giocosa e interessante, ispirata alle performance elettrizzanti che si celano sotto la meravigliosa carrozzeria dell’auto” ha spiega Luca Borgogno, responsabile del design del progetto.

I numeri della Battista sono fantastici:1.900 cavalli di potenza massima, ben accompagnati da 2.300 nm di coppia. Quanto basta a coprire l'accelerazione da 0 a 100 km/h in meno di due secondi e a raggiungere una velocità massima di 350 km/h. Pur mantenendo un'ottima autonomia, dichiarata dalla Casa di 500 km. Avvolti dal silenzio, naturalmente.  

200207-Pininfarina-Battista-07-15361024

Tag

Contattaci