News

Volvo e Varjo, una start-up tecnologica finlandese specializzata in realtà virtuale di fascia alta e cuffie con realtà mista,stanno utilizzano la tecnologia per la realta aumentata per migliorare le auto e per renderle più sicure.



Volvo e Varjo hanno sviluppato un visore di mixed reality dove elementi virtuali generati dall’hardware, vengono miscelati con la realtà ed appaiono sia al conducente, che indossa il visore mentre è alla guida, sia ai sensori del auto. Il visore Varjo XR-1, dotato di telecamere ad alta definizione e di un sistema di tracciamento oculare, è in grado di ricreare una realtà virtuale o mista con un elevato livello di dettaglio. Questo consente al dispositivo di ridurre le tempistiche di sviluppo, rendendo possibile la valutazione di nuove funzionalità e concept. I progettisti e gli ingegneri della Volvo, attraverso questo visore, possono quindi “guidare” virtualmente le auto del futuro e valutarne le dotazioni in un ambiente di simulazione prima della loro effettiva produzione in serie. Il tutto si traduce in minori tempi di sviluppo e in una riduzione dei costi.

Nel frattempo, per Varjo questa partnership è più di una semplice applicazione industriale dei loro auricolari high-end. Poiché la Volvo è così impressionata dalle loro capacità, la Volvo  Tech Fund ha deciso di effettuare un investimento nella società.