NEWS

Anche l'Audi TT che è un simbolo della casa tedesca diventa elettrica.

Dietro questa scelta, che se ne parlava già da tempo ma confermata ieri nell’annuale assemblea degli azionisti dell’Audi, c’è un disegno preciso: scalare posizioni come costruttore di auto elettriche premium. E senza fare nomi (Tesla), è chiaro in quale direzione vada il confronto. Per la Casa dei Quattro anelli sono mutate le esigenze: se quando è uscita la prima TT, nell’ormai lontano 1998, c’era bisogno di un’icona di stile, oggi energie e strategie si concentrano sull’elettrico. Anche perché gli obiettivi, ribaditi ieri, sono ambiziosi: lanciare 30 modelli elettrificati entro il 2025, di cui 20 alimentati esclusivamente a batteria.

 A rimpiazzare la TT arriverà un nuovo modello dal taglio sportivo; si dice, grossomodo allineato alla coupé/roadster anche nel prezzo, che dopo l’ultimo restyling parte da 41.200 euro per la versione chiusa e da 43.900 euro per la scoperta, arrivando a oltre 78.000 per le potenti RS. Ma il paradigma è completamente diverso. L'erede della TT forse sarà avrà qualche somiglianza alla Volkswagen ID.3, costruita sul pianale della Golf, a Wolfsburg, all’insegna di una continuità di strategia progettuale. Per il resto, l'Audi ha condiviso ben poche informazioni su questa sua futura elettrica, finora. Ulteriori dettagli accompagneranno l’uscita di scena della TT nei prossimi anni.