News

Nuovi incentivi stanziati sul fronte delle vetture.Tutte le novità del decreto agosto.

di Demasi Ivan

9 Agosto 2020

Nuovi incentivi fino a 10.000 euro,grazie ai 490 milioni di euro stanziati con il Decreto Agosto.

Il governo ha stanziato altri fondi per gli incentivi auto,entrati in vigore il primo di Agosto, rimodulandoli a favore delle vetture ibride e a scapito di quelle a gasolio e a benzina.Infatti con il cosiddetto decreto Agosto, il consiglio dei ministri ha stanziato 25 miliardi di euro per il sostegno all’economia:e di questi, 490 milioni sono riservati alle automobili, di cui 400 di ecobonus e 90 per l’installazione di colonnine di ricarica però solo da parte di imprese e anche i professionisti.

Ci sarà uno sdoppiamento di quella che a oggi è invece un’unica categoria 61-110 g/km.Così, se la bozza del nuovo decreto agosto sarà confermata,saranno stanziati ben 150 milioni che dovranno essere usati esclusivamente nella fascia 61-90 g/km.Mentre per quelli da 91 a 110 g/km sarebbero stanziati 100 milioni.

Per le vetture con emissioni da 61 a 90 g/km,inoltre sarà confermato anche un aumento del contributo statale,che si pensa ad un aiuto di 250 euro in più rispetto al vecchio decreto.

Un'altra grande novità, è inoltre uno stanziamento di 50 milioni per le vetture nelle due fasce 0-20 e 21-60 g/km,che in sostanza, con rottamazione sono garantiti un ulteriore contributo di 2.000 mila euro dello Stato e 2.000 dal commerciante,che si dimezzano senza la rottamazione.Ma questo solo fino al 31 dicembre 2020.
(Salvo sorprese)questo che vedrete qua sotto è uno schema dei nuovi incentivi:

  • 0-20 g/km:8.000 euro con rottamazione+2.000 euro di contributo del concessionario---5 mila euro senza rottamazione+1.000 euro di contributo del concessionario.

  • 21-60 g/km:4.500 euro con rottamazione+2.000 euro di contributo del concessionario---2.500 euro senza rottamazione+1.000 euro di contributo del concessionario.

  • 61-90 g/km:1.750 euro con rottamazione+2.000 euro di contributo del concessionario---1.000 euro senza rottamazione+1.000 euro di contributo del concessionario.

  • 91-110 g/km:1.500 euro con rottamazione+2.000 euro di contributo del concessionario---750 euro senza rottamazione+1.000 di contributo del concessionario.

I limiti del prezzo delle vetture che potranno beneficiare dell’ecobonus non cambiano,infatti rimangono 40 mila euro (compresi gli accessori ma al netto dell’Iva) per le auto da 61 a 110 g/km; 50 mila euro (compresi gli accessori ma al netto dell’Iva) per quelle da 0 a 60 g/km.

Queste novità entreranno in vigore solo con la pubblicazione del decreto sulla Gazzetta Ufficiale, cosa che probabilmente avverrà all’inizio della prossima settimana,e i contributi varranno solo per le auto acquistate successivamente. Fino ad allora resteranno validi gli incentivi attuali, entrati in vigore l’1 agosto.

Tag

commenti sul blog forniti da Disqus