Parliamo di.. Mick Schumacher in F1. Sará come il padre?

Buonasera!


Ci ritroviamo oggi con un argomento di Formula Uno recentissimo.

L' arrivo quasi certo (manca solo l'annuncio ufficiale) di Mick Schumacher in F1.

Per i pochissimi che non dovessero sapere chi é, perché giá il cognome dice tutto, Mick é un pilota automobilistico tedesco di 21 anni che compete in Formula 2, dal 2019, con il team Prema e membro della Ferrari Driver Academy.

Stiamo parlando del figlio del sette volte campione del mondo, Michael Schumacher.

In questi giorni si sta parlando molto di lui e della sua entrata in F1 ,quasi assicurata, l' anno prossimo.

All' inizio lo si era associato all' Alfa Romeo Racing , ma pare che quest' ultima voglia tentare ancora con l' accoppiata Raikkonen – Giovinazzi.

Succede poi che ieri viene ufficializzato la fine del rapporto tra Haas e entrambi i piloti Kevin Magnussen e Romain Grosjean questo 2020.

Due posti liberi quindi per la scuderia motorizzata Ferrari, di cui uno sará occupato probabilmente dal figlio di Michael S.

Finalmente l' attesa é terminata e potrá fare il suo esordio l' anno prossimo, nel 2021.

Un paio d' anni fa, Mick si diceva speranzoso giá di poterne far parte nel 2020 :"Spero di arrivarci già nel 2020, sarebbe stupendo se succedesse alla fine del prossimo anno, ma prima bisognerà vedere come andrà il 2019. La F2 è l’anticamera della massima serie"

Queste le sue parole.


Il pilota ha aspettato un anno in piú, ma alla fine é arrivato!

Intanto quest' anno avrá certamente la possibilitá di provare l' ebrezza di salire e guidare una delle monoposto del padre.

Purtroppo questo sarebbe dovuto accadere giá nel circuito di Nurburgring durante le prove libere del venerdi, ma causa meteo sono state annullate.

L' appuntamento si dice peró solo rimandato, perché il tutto si fará nelle prossime settimane.



Le aspettative su di lui sono altissime, perché viene , vuoi o non vuoi, paragonato al padre.

Io vorrei soffermarmi proprio su questo.

Credo che la pressione da parte dei tifosi come delle scuderie sia tanta e lui dovrá essere molto bravo a gestirla.

Nonostante la grossa somiglianza, Mick non é Michael, potrebbe essere un ottimo pilota e fare la storia ,come no.

Sta a lui e alle sue capacitá, ma se cosi non fosse di certo, non dovremmo fargliene una colpa.

Voi che dite? Vi aspettate grandi cose da lui?


Aspetto le vostre opioni al riguardo e intanto vi do appuntamento al prossimo Venerdi!


Blog a cura di Demasi Vittoria

commenti sul blog forniti da Disqus